15894701_741328206025254_8731305416294420588_n

Spettacolari catene da neve morbide che si montano come le calze.

La prima catena “non metallica” omologata in Italia UNI 11313:2010 e conforme al Codice della Strada

Quando la temperatura scende sotto i 7°C, il grip garantito dalle gomme termiche, o pneumatici invernali, fa la differenza in termini di sicurezza, che l’asfalto sia asciutto, bagnato o innevato. Inoltre, a norma di legge permettono di circolare sulle strade dove vige l’obbligo di catene a bordo. Se invece viviamo in zone in cui la temperatura difficilmente scende sotto i 7°C e quindi la nevicata è rara, le gomme termiche, non sono indicate, visto che si usurano presto, comportano un consumo di carburante superiore, e non garantiscono lo stesso livello di sicurezza di quelle normali.
Quando le ruote slittano e non si riesce più ad avanzare nella neve o sul ghiaccio, è il momento di montare le catene, prima non c’è bisogno. Le catene sono la soluzione più semplice, conosciuta, utilizzata e alla portata di tutti da un punto di vista economico. Oggi sono anche più facili da montare oltre che estremamente sicure.
Vanno installate solo sulle ruote motrici, davanti sulle auto a trazione anteriore, dietro sulle auto a trazione posteriore e su tutte le ruote per le auto 4×4 a trazione integrale. Il prezzo varia dai 30 a 150 euro, e naturalmente devono essere omologate, UNI 11313 o ON V5117, controllate.
Per verificare la compatibilità con la propria macchina, dobbiamo controllare il libretto d’uso e manutenzione dell’auto, perché ci sono catene adatte a differenti veicoli (SUV, utilitarie, auto sportive). Per una buona manutenzione, è necessario lavare le catene con acqua per rimuovere sale o altri residui e lasciarle asciugare prima di riporle.
Le cosiddette “calze da neve”, o “catene da neve in tessuto” (inventate nel 1996 dal norvegese Bård Løtveit) sono ormai omologate. Con la sentenza del 28 giugno 2013 infatti, il TAR del Lazio ha annullato il provvedimento del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dell’11 luglio 2012, aggiungendo questi dispositivi, come le AutoSock, a quelli permessi dal Codice della strada, rendendoli equivalenti alle tradizionali catene in metallo. Hanno alcuni svantaggi, per esempio, a differenza delle catene da neve, che consentono di percorrere tratti di strada privi di neve, le calze si deteriorano se guidiamo sull’asfalto non innevato, quindi potremmo dover smontarle e rimontarle più volte. In compenso sono economiche e più facili da montare rispetto alle catene.
Le catene da neve Michelin Easy Grip, sono costruite in materiale composito, in pratica è una maglia di materiale plastico e clips in acciaio con una fascia elastica interna. L’installazione è più rapida rispetto alle catene metalliche e hanno un sistema catarifrangente per aumentare la visibilità notturna laterale dell’auto. Easy Grip ha l’omologazione “equipaggiamento speciale” (come le catene da neve tradizionali) dal Ministero dei Trasporti.

 

SEND THIS ECARD

Questo video appartiene alla categoria:

Shopping