Rivelazioni.com su Facebook

Un’occhiata veloce, una stretta di mano e il giudizio arriva immediato. Siamo talmente bravi a farci un’opinione degli altri, che ci mettiamo un attimo. Valutiamo l’affidabilità di uno sconosciuto in un decimo di secondo; in un ventesimo, invece, il suo orientamento sessuale. Diversi studi hanno messo in luce la rapidità con cui effettuiamo lo screening della personalità di chi abbiamo di fronte: è una persona promiscua? quanti soldi ha? ha un carattere forte o è un debole? Perché possiamo pure non ammetterlo, ma le prime impressioni contano. Eccome!

La prima impressione è una sorta di fermo immagine in grado di catturare importanti elementi di chi abbiamo di fronte. Si tratta di un giudizio immediato che può essere maturato anche soltanto con un’occhiata – quindi in tempi brevissimi – e nasce in modo automatico: consapevoli o meno, siamo inevitabilmente influenzati dall’abbigliamento, dai tratti del volto, dalle forme del corpo e dalla postura di chi osserviamo.

Parliamoci chiaro: l’aspetto fisico è sicuramente una delle cose che maggiormente ci colpisce a prima vista. Talvolta il giudizio che ne deriva si dimostra valido, accurato ed oculato, talaltra si rivela errato perché storpiato dai nostri preconcetti.

Non c’è mai una seconda occasione per fare una buona impressione la prima volta.

Oscar Wilde

La prima impressione: i 4 aspetti fondamentali

La prima impressione può rivelarsi un giudizio corretto ed attendibile se ci affidiamo alla scienza della comunicazione non verbale. Di seguito analizzo una serie di aspetti su cui dovremmo soffermarci per cogliere informazioni, stati d’animo, personalità e inclinazioni caratteriali di chi abbiamo di fronte. (continua a pagina 2)

VAI ALLA PAGINA → 1 2 3


SEND THIS ECARD

Questo video appartiene alla categoria:

Riflessioni