PAROLE

FRASI (In blu le parole cliccabili)

QUA

1

L'uomo coltiva la propria infelicità per avere il gusto di combatterla a piccole dosi. Essere sempre infelici, ma non troppo, è condizione "sine qua non" di piccole e intermittenti felicità (Eugenio Montale)

QUADRI

1

Anelo all'eternità, perché troverò i miei quadri non dipinti, e le mie poesie non scritte (K.Gibran)

2

Non comprate quadri moderni, fateveli in casa. (Leo Longanesi)

3

Una folla non è compagnia e le facce sono solo una galleria di quadri (Bacone)

QUADRO

1

Quel che al mondo ascolta più stupidaggini è forse un quadro da museo. (Edmond e Jules de Goncourt)

QUAGGIÙ

1

Quando morirò andrò in paradiso, perché l'inferno l'ho già vissuto quaggiù.

2

Quaggiù, il successo è solo il metro di giudizio di ciò che è buono o cattivo. (Hitler)

QUAL

1

Qual è l'età dell'anima umana? Come essa ha la virtù del camaleonte di mutar colore a ogni nuovo incontro, d'esser gaia con chi è allegro e triste con chi è depresso, così anche la sua età è mutevole come il suo umore (James Joyce)

QUALCHE

1

Abramo: Oh Dio amoroso, vuoi che sgozzi qualche mio figlioletto per mostrarti la mia fede? Preferisci quel delinquente di Caino o quel ruffiano di Abele? (Anonimo)

2

Augura bene al tuo vicino, ché qualche cosa te ne viene. (G. Verga)

3

Ci sono persone che non vivono la vita presente, ma si preparano con grande zelo come se dovessero vivere una qualche altra vita e non quella che vivono: e intanto il tempo si consuma e fugge via (Antifonte)

4

Cure dimagranti? Vuoi perdere qualche chilo nel giro di mezzo minuto? Partorisci! (Anonimo)

5

I Verdi sono come le angurie: verdi fuori, rossi dentro con qualche puntino nero (Anonimo)

6

Il Signor L. per allontanare la signore B. , vedova da qualche tempo, dall'idea del matrimonio, le disse: "Voi non sapete che gran cosa sia portare il nome di un uomo che non può più commettere sciocchezze" (Nicolas de Chamfort)

7

Infuriarsi ed eccitarsi nel combattere qualche idea è facile soprattutto quando non siamo del tutto sicuri della nostra posizione e ci sentiamo interiormente tentati di passare dalla parte dell'avversario (Thomas Mann)

8

Io sono interamente corpo, e nient'altro; l'anima è soltanto una parola per indicare qualche cosa che riguarda il corpo (Friedrich W. Nietzsche)

9

L'amore per la prole è uno dei pochi sentimenti umani che non lascia adito all'invidia. Certo, qualunque padre o madre ammette che qualche altro bambino, carino e intelligente, possa anche esistere, ma il loro ha sempre qualche cosa che gli altri non hanno e che nessuno potrà mai capire (Tom Antongini)

10

L'avaro te lo potrai conquistare con poco: alle volte con un semplice biglietto di tram o con qualche sigaretta. Non però con eccessive generosità perché questo ti renderebbe, al contrario, antipatico. Ti giudicherebbe uno sconsiderato, e invece di avvicinartelo te lo saresti allontanato per sempre (Tom Antongini)

11

L'uomo è un essere che fa rumore, cattiva musica e lascia abbaiare il cane. Solo qualche rara volta sta zitto, ma allora è morto (Kurt Tucholsky)

12

La fortuna fa come il baro nel giuoco: fa vincere qualche volta per allettare (Aliredo Panzini)

13

La povertà deve dare qualche soddisfazione, se no non ci sarebbe tanta gente povera (Don Herold)

14

La spada logora il fodero, si dice qualche volta. Ecco la mia storia. Le mie passioni mi hanno fatto vivere, e le mie passioni mi hanno ucciso (Jean-Jacques Rousseau)

15

Le statistiche sanitarie dicono che un uomo su quattro soffre di qualche disturbo mentale. Pensa ai tuoi tre migliori amici, se loro sono a posto, quello sei tu. (Rita Mae Brown)

16

Nessuno è tanto perfetto da non avere bisogno qualche volta di ammonimenti o consigli. Ed è uno sciocco senza rimedio colui che non li ascolta (Baltasar Graciàn)

17

Non si trova nessuno si scellerato che non faccia qualche bene (Francesco Guicciardini)

18

Non vi è chi non si lusinghi di avere qualche cosa più di quello che possiede. Quanto egli ha in mano di buono e di certo non lo stima punto, sempre gli par più bello e migliore quello che gli stimola e punge il cervello (Gaspare Gozzi)

19

Non è difficile per un uomo fare qualche buona azione; il difficile è agir bene tutta la vita, senza mai far nulla di male (Mao Tse-tung)

20

Ognuno è come il cielo l'ha fatto, e qualche volta molto peggio. (Cervantes)

21

Poche persone riescono a essere felici senza odiare qualche altra persona, nazione o credo (Bertrand Russell)

22

Poichè gli uomini sono qualche volta malvagi, mettetevi in condizione di fare qualche volta del male, soltanto perché non si osi farne a voi (Pierre Marivaux)

23

Se c'è un qualche cosa che vogliamo cambiare nel bambino, prima dovremmo esaminarlo bene e vedere se non è un qualche cosa che faremmo meglio a cambiare in noi stessi (Carl Gustav Jung)

24

Se fossi stato presente alla creazione, avrei dato qualche utile consiglio per una migliore organizzazione dell'universo (Alfonso X)

25

Tutti i mari pieni di navi ferme. Deserti di rottami i continenti. Eppure ce ne dev'essere un altro. Chi ha mi detto che Atlantide è scomparsa per sempre? Può riemergere. Anzi deve. La troveremo. Ci trasferiremo. La sfrutteremo. Tireremo avanti per qualche altro secolo. Coraggio (Anonimo)

26

Un uomo benevolo dovrebbe permettersi qualche difetto, per non far fare brutta figura ai propri amici (Benjamin Franklin, presidente USA)

QUALCOS

1

Faccio distinzione fra un uomo che è distratto perché pensa a qualcos'altro e uno che è distratto per, ché non pensa a nulla (Eustace Budgell)

QUALCOSA

1

Avete mai notato che la gente ne sa molto di più quando cercate di dire qualcosa, che non quando chiedete qualcosa? (Funny World)

2

C'è forse qualcosa di più brutto di una brutta fotografia? In una brutta fotografia tu sai di non essere tu, non ti ci riconosci, ma qualcuno ha ritenuto di vederti in quel modo, e ti ha fatto diventare così come vi appari.

3

C'è una grande differenza tra la ribellione, e il fatto di rifiutare un qualcosa. Ribellarsi significa contrapporre con dignità e identità a ciò cui ci si ribella; il rifiuto è solo una fuga senza responsabilità.

4

Chi sa ascoltare non soltanto è simpatico a tutti, ma dopo un po' finisce con l'imparare qualcosa. (Wilson Mizner)

5

Chi troppo vuole, qualcosa stringe.

6

Con l'aumento del benessere, tutti si rendono conto, prima o poi, di avere qualcosa da difendere (John Kenneth Galbraith)

7

E Alessandro andò da Diogene. Lo trovò sdraiato al sole. Diogene, sentendo tanta gente che veniva verso di lui, si sollevò un po' e guardò Alessandro. Questi lo salutò affettuosamente e gli chiese se avesse bisogno di qualcosa che potesse fare per lui. "Scostati dal sole" rispose il filosofo (Plutarco)

8

E' difficilissimo parlare senza dire qualcosa di troppo (Luigi XIV)

9

E' molto difficile per un uomo credere abbastanza energicamente in qualcosa, in modo che ciò che crede significhi qualcosa, senza dare fastidio agli altri (Ezra Pound)

10

Gli uomini sono come un buon vino. Cominciano tutti come uva, ed è il tuo compito metterli sotto i piedi e tenerli al buio fino a quando non maturano in qualcosa con cui ti piacerebbe cenare assieme (AnonimA)

11

I pinguini alla porta di una banana isoscele sono uguali... finalmente qualcosa di originale (Ian Stewart)

12

Il sentimento più penoso che ci sia è quello di scoprire che si è sempre presi per qualcosa di superiore a quel che si è (Friedrich W. Nietzsche)

13

Incontrami per la città, mentre vago per la città, in cerca di qualcosa che non so, incontrami e sorridimi, poi va per la tua strada.

14

L'opinione che hai della tua importanza ti perderà, poiché ti credi qualcosa (Menandro)

15

L'uomo moderno pensa di perdere qualcosa del tempo quando non fa le cose in fretta. Però non sa che farsene del tempo che guadagna, tranne ammazzarlo (Erich Fromm)

16

L'uomo rimane importante non perché lascia qualcosa di se, ma perché agisce e gode e induce gli altri ad agire e godere (Wolfgang Goethe)

17

La mancanza di qualcosa che si desidera è una parte indispensabile della felicità (Bertrand Russell)

18

La scuola non nuoce a nessuno a condizione che più tardi impari qualcosa di utile (Anonimo)

19

Mai lasciarsi portare dall'odio, se succede qualcosa la sua assicurazione non paga! (Anonimo)

20

Nel languore amoroso qualcosa se ne va, senza fine; è come se il desiderio non fosse nient'altro che questa emorragia. La fatica amorosa è questo: una fame amorosa che non viene saziata, un amore che rimane aperto (Roland Barthes)

21

Nelle disgrazie dei nostri migliori amici troviamo sempre qualcosa che non ci dispiace affatto.

22

Noi siamo sempre impegnati... a fare qualcosa per la Posterità, ma sarei felice di vedere la Posterità fare qualcosa per noi (Joseph Addison)

23

Non esiste un uomo tanto povero da non poter donare qualcosa agli altri. (Romano Battaglia)

24

Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non sei in grado di spiegarlo a tua nonna (Albert Einstein)

25

Oggi sono stato in un bar, ho chiesto qualcosa di caldo e mi hanno dato un cappotto (Groucho (Dylan Dog))

26

Picchieresti un uomo con gli occhiali? No, userei qualcosa di più pesante (Marco Bini)

27

Se qualcosa può andar male, lo farà.

28

Se non troviamo niente di molto piacevole, almeno troveremo qualcosa di nuovo. (Voltaire)

29

Se sai leggere devi capire; se sai scrivere devi sapere qualcosa; se sei in grado di credere devi comprendere; quel che desideri dovrai saperlo fare; se esigi non otterrai niente, e se hai esperienza devi renderti utile (Johann Wolfgang Goethe)

30

Se un esperimento funziona, qualcosa è andato male.

31

Se vuoi fare qualcosa, o sogni di poterlo fare, inizialo! Il coraggio ha in il Genio, la Forza e la Fantasia (Mercedes Indri De Carli)

32

Signori, chi ha qualcosa da dire si faccia avanti, e taccia. (Karl Kraus)

33

Un classico è qualcosa che tutti vorrebbero aver letto e nessuno vuol leggere (Mark Twain)

34

Un giorno dovrai fare qualcosa di grande: a tale scopo devi diventare tu stesso qualcosa di grande (Anonimo)

35

Una pipa al saggio il tempo per riflettere, all'idiota qualcosa da mettere in bocca (Trischmann)

36

Una pipa al saggio tempo per riflettere, all'idiota qualcosa da mettere in bocca. (Trischmann)

QUALCUN

1

La diplomazia è l'arte di permettere a qualcun altro di fare a modo tuo (David Frost)

2

La mezza età è quando uno ha conosciuto tante persone che ogni nuova persona che conosce gli ricorda qualcun altro (Ogden Nash)

3

Tutto è divertente, finché capita a qualcun altro (Will Rogers)

QUALCUNO

1

Adoro i bambini. Specialmente quando piangono, perché in genere a quel punto qualcuno li porta via (Nancy Milford)

2

Amare significa pensare intensamente a qualcuno, dimenticando se stessi.

3

C'è forse qualcosa di più brutto di una brutta fotografia? In una brutta fotografia tu sai di non essere tu, non ti ci riconosci, ma qualcuno ha ritenuto di vederti in quel modo, e ti ha fatto diventare così come vi appari.

4

C'è una sorta di rispetto e di deferenza nel mentire. Ogni volta che mentiamo a qualcuno, gli facciamo il complimento di riconoscere la sua superiorità (Samael Butler)

5

Colui che sorride quando le cose vanno male, ha già trovato qualcuno cui dare la colpa (Arthur Bloch)

6

L'ovvio è quel che non si vede mai, finchè qualcuno non lo esprime con la massima semplicità (K.Gibran)

7

La cosa più importante nella vita è amare qualcuno. La seconda cosa più importante nella vita è avere qualcuno che ti ami. La terza cosa più importante e che le prime due accadano in contemporanea (Howie Schneider)

8

Mai parlare con un deficiente: qualcuno non potrebbe notare la differenza.

9

Mi piacciono i bambini. Specialmente quando piangono, perché allora qualcuno viene a portarli via (Nancy Milford)

10

Nessuno fa niente per niente, ma qualcuno riesce a darne l'illusione.

11

Non fare niente il più a lungo possibile, fa morire qualcuno (Anonimo)

12

Non mollare mai il tuo fidanzato se non hai qualcuno di meglio.

13

Non vorrei, con questo mio scritto, risparmiare ad altri la fatica di pensare. Ma, se fosse possibile, stimolare qualcuno a pensare da . (L. Wittgenstein)

14

Perchè mai Dio ha fatto gli uomini? Qualcuno doveva pur pensare ai picnic (Anonimo)

15

Prima di fare un favore a qualcuno, assicuratevi che non sia un imbecille (Eugène Labiche)

16

Quando qualcuno che si ammira e si rispetta in sommo grado e sembra essere immerso in profondi pensieri, probabilmente sta pensando alla cena (Anonimo)

17

Quando sento qualcuno parlare di Cultura la mano mi corre al revolver. (Goering)

18

Questa è la storia di quattro individui: Ognuno, Qualcuno, Chiunque e Nessuno. Bisognava fare un lavoro importante e si chiese a Ognuno di occuparsene. Ognuno si assicurò che Qualcuno lo facesse. Chiunque avrebbe potuto occuparsene, ma Nessuno non fece mai niente. Qualcuno s'arrabbiò perché considerava che per questo lavoro Ognuno fosse responsabile. Ognuno credeva che Chiunque potesse farlo, ma Nessuno mai si rese conto che Ognuno non avrebbe fatto niente. Alla fine Ognuno rimproverò Qualcuno per il fatto che Nessuno non fece mai quello che Chiunque avrebbe dovuto fare (Anonimo)

19

Scopri quel che più ti piace fare e trova qualcuno che ti paghi per farlo.

20

Se desiderate aiutare qualcuno, non pensate al suo contegno futuro. Se volete fare un'opera grande e buona, non curatevi del risultato (Swami Vivekananda).

21

Se di qualcuno si dice che ha tutte le donne che vuole, significa che di tutte le donne che vorrebbe avere ha soltanto quelle che vogliono lui (Henri de Régnier)

22

Se vuoi conquistarti il cuore di qualcuno, consentigli di confutarti (Benjamin Disraeli)

23

Spesso veniamo amati per ciò che sembriamo, per ciò che fingiamo di essere. E per mantenere l'amore di qualcuno, continuiamo a fingere, a recitare una parte, finendo così per rendere la finzione autentica a noi stessi.

24

Stiamo cercando qualcuno che sia molto imbarazzato, o molto stanco (Melbourne's Policeman)

25

Tutti gli uomini moderni derivano da creature che somigliano ai vermi. Ma in qualcuno si nota di più (Will Cuppy)

26

Volete nuocere a qualcuno? Non ditene male, ditene troppo bene (André Siegfried)

QUALE

1

"Lucido" è quando credi soltanto a metà di ciò che ti dicono. "Brillante" è quando sai a quale metà credere (anonimo)

2

Bella ed amabile illusione è quella per la quale i anniversari di un avvenimento, che per la verità non ha a fare con essi più di un qualunque altro dell'anno, paiono avere con quello un'attinenza particolare, e che quasi un'ombra del passato risorga e ritorni sempre in quei giorni, e ci sia davanti (Giacomo Leopardi)

3

Cerco di essere filosofo come quella vecchia signora la quale diceva che la cosa migliore dell'avvenire è che esso viene un giorno per volta (Dean Acheson)

4

Fu un giorno fatale quello nel quale il pubblico scoprì che la penna è più potente del ciottolo, e può diventare più dannosa di una sassata.

5

Il denaro è una specie di sesto senso, senza il quale non si può fare pienamente uso degli altri cinque (William Somerset Maugham).

6

Il matrimonio è un esperimento chimico nel quale due sostanze innocue possono, combinandosi, dare origine a un veleno (Edouard Pailleron)

7

Il vero amico è quello al quale non si ha niente da dire. Soddisfa nello stesso tempo la nostra selvatichezza e la nostra socievolezza (Tristan Bernard)

8

L'approvazione degli altri è uno stimolante del quale talvolta è bene diffidare. (Cézanne)

9

L'automobile è diventata un articolo di vestiario senza il quale ci sentiamo nudi, incerti, incompleti (Marshall McLuhan)

10

L'obbedienza è un vizio al quale cedere fa sempre molto comodo (Don Milani)

11

La bellezza è come una gemma preziosa, per la quale la migliore montatura è la più semplice (Bacone)

12

La collera aspira a punire: e, come osservò acutamente, a questo stesso proposito, un uomo d'ingegno, le piace più d'attribuire i mali a una perversità umana, contro cui possa far le sue vendette, che di riconoscerli da una causa, con la quale non ci sia altro da fare che rassegnarsi (Alessandro Manzoni)

13

La conversazione è un edificio al quale si lavora in comune. Gli interlocutori devono sistemare le loro frasi pensando all'effetto d'insieme, come fanno i muratori con le pietre (André Maurois)

14

La giovinezza è un tempo durante il quale le convenzioni sono, e devono essere, mal comprese. o ciecamente combattute o ciecamente ubbidite (Paul Valéry)

15

La ragione per la quale ci piace pensare bene degli altri è che abbiamo tutti paura di noi stessi.

16

La vita è come una stoffa ricamata della quale ciascuno nella propria metà dell'esistenza può osservare il diritto, nella seconda invece il rovescio: quest'ultimo non è così bello, ma più istruttivo, perché ci fa vedere l'intreccio dei fili (Arthur Schopenhauer)

17

Le cause di ogni avvenimento assomigliano alle dune del mare: una è preposta sempre all'altra, e l'ultimo "perché", presso il quale si potrebbe riposare, sta nell'infinito (Thomas Mann)

18

Nessuno può mostrare troppo a lungo una faccia a stesso e un'altra alla gente senza finire col non sapere più quale sia quella vera. (Nathaniel Hawthorne)

19

Nessuno può, per un periodo che non sia brevissimo, indossare una faccia da mostrare a se stesso e un'altra da mostrare a tutti gli altri, senza alla fine trovarsi nella condizione di non capire più quale possa essere la vera (Nathaniel Hawthorne)

20

Non possiamo sapere cosa ci potrà accadere nello strano intreccio della vita. Noi però possiamo decidere cosa deve accadere dentro di noi, come possiamo affrontare le cose, e quale decisione prendere, e in fin dei conti è ciò che veramente conta (J. F. Newton)

21

Non ricerco la complicazione; essa è in me. Ogni gesto nel quale non riconosca tutte le contraddizioni che mi abitano, mi tradisce (André Gide, "Se il grano non muore")

22

Nulla basta a colui per il quale ciò che basta è poco. (Epicuro)

23

Preso nel suo complesso, il mondo è un mostro pieno di pregiudizi, affardellato di preconcetti, corrotto dalle cosiddette virtù; esso è un puritano e un fatuo. Il segreto della vita è l'arte di sfidarlo. Sfidare il mondo - ecco quale dovrebbe essere il nostro scopo, invece di vivere per accondiscere alle sue pretese, come facciamo per lo più.

24

Se la miglior compagnia è quella dalla quale noi partiamo più soddisfatti di noi medesimi, segue ch'ella è appresso a poco quella che noi lasciamo più annoiata (Giacomo Leopardi)

25

Sii perseverante come chi dura eterno. Le tue ombre vivono e svaniscono, ciò che in te vivrà per sempre, ciò che in te conosce perché è la conoscenza stessa non è della vita fuggevole. E' l'uomo che era, che è, e che sarà, l'ora del quale non suonerà mai. Accetta i dolori della nascita (La Voce del Silenzio)

26

Sovvengati che tu non sei qui altro che attore di un dramma, il quale sarà o breve o lungo, secondo la volontà del poeta (Epitteto)

27

Una corona di spine non è altro che una corona di rose alla quale le rose son cadute. (Robert de Flers)

28

Una moglie perfetta, bella, elegante, ricca, feconda, di buona famiglia e di ottima moralità ammesso che esista sarebbe insopportabile per chiunque. Quale nobiltà, quale bellezza, quale virtù valgono tanto da sentirsele rinfacciate di continuo? (Giovenale)

29

Vi sono momenti in cui uno si trova nella necessità di scegliere fra il vivere la propria vita piena, intera, completa, o trascinare una falsa, vergognosa, degradante esistenza quale il mondo, nella sua grande ipocrisia, gli domanda.

QUALI

1

Avere sempre ragione, farsi sempre strada, calpestare tutto, non avere mai dubbi: non sono forse queste le grandi qualità con le quali la stoltezza governa il mondo? (William Makepeace Thackeray)

2

Ci sono persone che si abbandonerebbero volentieri, ma delle quali non si tollera di essere abbandonati.

3

Ci sono uomini dei quali la natura tira quante copie vuole (Alexandre Dumas figlio)

4

Eletti sono coloro per i quali le cose belle non hanno altro significato che di pura bellezza (Oscar Wilde)

5

Gli egoisti sono gli unici fra i nostri amici verso i quali abbiamo un'amicizia disinteressata (Henri de Montherlant)

6

Il mio dottore dice che facendo le scale a piedi si guadagnano minuti di vita. Rampa dopo rampa ho guadagnato due settimane, durante le quali pioverà sempre... (Woody Allen)

7

Mangiare è uno dei quattro scopi della vita. Quali siano gli altri tre, nessuno lo ha mai saputo (anonimo cinese)

8

Non rivolgerti con tono sferzante ad alcuno coloro ai quali ti rivolgerai in questo modo ti potrebbero rispondere nello stesso modo: le ingiurie sono dolorose; colpo su colpo, esse ricadranno sopra di te (Buddha)

9

Non sono contraria al matrimonio, ma mette fine a un sacco di cose alle quali sono favorevole.

10

Occorre liberarsi delle scorie del passato che turbinano nella memoria come insetti rapaci: sono solo vecchie idee delle quali non abbiamo più bisogno.

11

Oggi il consumatore è la vittima del produttore, che gli rovescia addosso una massa di prodotti ai quali deve trovar posto nella sua anima (Mary McCarthy)

12

Pubblicare un libro è sempre un pericolo: non sappiamo in quali mani può finire (Carlo Gragnani)

13

Rughe: solchi nei quali, il più delle volte, non è spuntato niente (Pierre Véron)

14

Verso la fine della vita avviene come verso la fine di un ballo mascherato, quando tutti si tolgono la maschera. Allora si vede chi erano veramente coloro coi quali si è venuti in contatto durante la vita (Arthur Schopenhauer)

15

Vorrei avere nella mia casa: una donna ragionevole, un gatto che passi tra i libri, degli amici in ogni stagione senza i quali non posso vivere (Guillaume Apollinaire, "Le bestiaire ou Cortege d'Orphée")

QUALITÀ

1

Avere sempre ragione, farsi sempre strada, calpestare tutto, non avere mai dubbi: non sono forse queste le grandi qualità con le quali la stoltezza governa il mondo? (William Makepeace Thackeray)

2

C'è nei sogni, specialmente in quelli generosi, una qualità impulsiva e compromettente che spesso travolge anche coloro che vorrebbero mantenerli confinati nel limbo innocuo della più inerte fantasia. (Moravia)

3

Ciò che forma le qualità del marito che si ama, forma spesso i difetti del marito che non si ama (Honoré de Balzac)

4

Gran parte del progresso nella qualità della vita è il risultato dell'opera di individui impegnati a fare ciascuno il proprio dovere con abilità e coscienza. Molte scontentezze personali, nonché tanti difetti dei prodotti e dei servizi, sono la conseguenza del tenere lo sguardo fisso in alto, allo scalino superiore, invece che dritto davanti a , al lavoro che si sta facendo (Laurence Peter)

5

L'amor proprio accresce o riduce ai nostri occhi le qualità dei nostri amici in proporzione alla soddisfazione che riceviamo da essi; giudichiamo i loro meriti dal loro comportamento nei nostri confronti.

6

Le qualità che maggiormente attirano una donna ad un uomo di solito sono le stesse che lei non può più sopportare anni dopo.

7

Le grandi qualità e le grandi virtù (se le avete) vi procureranno il rispetto e l'ammirazione degli uomini; ma sono le qualità minori che devono procurarvi il loro amore e il loro attaccamento (Lord Chesterfield)

8

Nel migliore dei casi uno regala quello che gli piacerebbe per , ma di qualità leggermente inferiore (Theodor Adorno)

9

Nel mondo non ci sono mai state due opinioni uguali. non più di quanto ci siano mai stati due capelli o due grani identici: la qualità più universale è la diversita (Michel de Montaigne)

10

Niente è più comune a questo mondo che rendersi insopportabile per le proprie buone qualità (Antoine François Rondelet)

11

Non basta avere grandi qualità: bisogna saperle amministrare (Françcois de La Rochefoucauld)

12

Non si deve giudicare il merito di un uomo dalle sue grandi qualità ma dall'uso che sa farne (François de la Rochefoucauld)

13

Per riuscire la gente abusa tanto delle proprie qualità quanto dei propri difetti (Charles Regismanset)

14

Solo chi non ha fame e' in grado di giudicare la qualità del cibo.

QUALSIASI

1

Consultando abbastanza esperti si può trovare conferma a qualsiasi opinione (Anonimo)

2

Davanti ad un sorriso, qualsiasi cosa seria perde il suo significato (Tiziano Meneghello)

3

E' un giusto giudizio dei dotti che gli uomini di tutti i tempi abbiano creduto che cosa sia bene e male, degno di lode e di biasimo. Ma è un pregiudizio dei dotti che noi adesso lo sappiamo meglio di qualsiasi altro tempo (Friedrich W. Nietzsche)

4

In ogni attività organizzata, in qualsiasi sfera, un ristretto numero di persone si metterà a comandare e gli altri eseguiranno (Anonimo)

5

L'ingiustizia in qualsiasi luogo è una minaccia alla giustizia ovunque (Martin Luther King)

6

La libertà che significa unicamente indipendenza è priva di qualsiasi significato. La perfetta libertà consiste nell'armonia che noi realizziamo non per mezzo di quanto conosciamo, ma di ciò che siamo (Rabindranath Tagore)

7

Posso simpatizzare con qualsiasi cosa, tranne che con la sofferenza. (Wilde)

8

Un uomo può essere felice con qualsiasi donna finché lui non l'ama.

QUALUNQUE

1

Bella ed amabile illusione è quella per la quale i anniversari di un avvenimento, che per la verità non ha a fare con essi più di un qualunque altro dell'anno, paiono avere con quello un'attinenza particolare, e che quasi un'ombra del passato risorga e ritorni sempre in quei giorni, e ci sia davanti (Giacomo Leopardi)

2

L'amore per la prole è uno dei pochi sentimenti umani che non lascia adito all'invidia. Certo, qualunque padre o madre ammette che qualche altro bambino, carino e intelligente, possa anche esistere, ma il loro ha sempre qualche cosa che gli altri non hanno e che nessuno potrà mai capire (Tom Antongini)

3

La televisione ha provato che le persone prestano attenzione a qualunque cosa piuttosto che le une alle altre (Ann Landers)

4

Le donne apprezzano la crudeltà più di qualunque altra cosa. E amano esserne dominate (Oscar Wilde)

5

Tutto è amor proprio nell'uomo e in qualunque vivente. Amabile non pare e non è se non quegli che lusinga o giova l'amor proprio altrui (Ciacomo Leopardi)

6

Qualunque cosa che può essere detta, può essere detta in modo chiaro (Ludwig Wittgenstein)

7

Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è. (J.L.Borges)

QUALVOLTA

1

Un fedele della Verità non dovrebbe fare nulla per rispetto delle convinzioni. Deve essere sempre pronto a correggersi e ogni qualvolta scopra di essere nel torto deve confessarlo, costi quel che costi, ed espiare (Mohandas Karamchand Gandhi)

QUAND

1

Comsoave l'amore quandsincero da entrambe le parti, è un airone bianco sulla neve, l'occhio non lo separa (Anonimo giapponese)

2

E hai visto anche il pover'uomo che se ne fuggiva dinanzi al cagnaccio? In ciò hai potuto cogliere una bella immagine dell'autorità: e cioè un cane chobbedito nelle sue funzioni, quandin carica (William Shakespeare)

QUANDO

1

"Lucido" è quando credi soltanto a metà di ciò che ti dicono. "Brillante" è quando sai a quale metà credere (anonimo)

2

Acquistiamo il diritto di criticare severamente una persona solo quando siamo riusciti a convincerla del nostro affetto e della lealtà del nostro giudizio, e quando siamo sicuri di non rimanere assolutamente irritati se il nostro giudizio non viene accettato o rispettato. In altre parole, per poter criticare, si dovrebbe avere un'amorevole capacità, una chiara intuizione e un'assoluta tolleranza (Mohandas Karamchand Gandhi)

3

Adoro i bambini. Specialmente quando piangono, perché in genere a quel punto qualcuno li porta via (Nancy Milford)

4

Allora la donna è fedele ad uno, quando il turco si fa cristiano. (G. Verga)

5

Avete mai notato che la gente ne sa molto di più quando cercate di dire qualcosa, che non quando chiedete qualcosa? (Funny World)

6

Aveva notato che quando due Italiani si trovano allo stesso tavolo, avevano la gran voglia di lasciarlo per non sentire più l'altro (Italo Svevo)

7

Bisogna però tenere presente che un argomento matematico non può mai essere considerato esaurito fino a quando non è diventato intuitivamente evidente (Klein)

8

C'è una sola regola per gli uomini politici di tutto il mondo: quando sei al potere non dire le stesse cose che dici quando sei all'opposizione. Se ci provi, tutto quello che ci guadagni è di dover fare quello che gli altri hanno trovato impossibile (John Galsworthy)

9

Capita alle persone veramente sapienti quello che capita alle spighe di grano: si levano e alzano la testa dritta e fiera finché sono vuote, ma quando sono piene di chicchi cominciano a umiliarsi e ad abbassare il capo (Michel de Montaigne)

10

Chi ha carico di casa non può dormire quando vuole. (G. Verga)

11

Chi legge la storia, se non gli storici quando correggono le loro bozze? (Dumas padre)

12

Ci si serve del ridicolo quando si ha la ragione contro. (Thomas Jefferson)

13

Colui che sorride quando le cose vanno male, ha già trovato qualcuno cui dare la colpa (Arthur Bloch)

14

Come estrarre la radice di 8? Aspettare il sabato quando ci sono le estrazioni dell'otto (Anonimo)

15

Come la freccia dell'arciere addestrato, quando si allontana dalla corda dell'arco non si riposo prima di arrivare al bersaglio, così l'uomo è creato da Dio avendo come obiettivo Dio, e non riesce a trovare riposo se non in Dio (Soren Kierkegaard)

16

Complimenti: cose che si dicono alla gente quando non si sa cos'altro dire (Constance Jones)

17

Con chi sta fermo il tempo? Con gli uomini di legge quando sono in ferie, perché essi dormono fra una sessione e l'altra, e non s'accorgono che il tempo si muove (William Shakespeare)

18

Crediamo soltanto a ciò che vediamo. Perciò, da quando c'è la televisione, crediamo a tutto. (Dieter Hildebrandt)

19

Credo ad un saggio quando gli ho sentito dire tre volte "dubito" e due volte "non so" (Alphonse Karr)

20

Cultura è ciò che resta nella memoria quando si è dimenticato tutto (Erbert Herriot)

21

Da quando le società esistono, un governo, per forza di cose, è sempre stato un contratto d'assicurazione concluso fra i ricchi contro i poveri (Honoré de Balzac)

22

Di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a piangere sulla propria situazione. Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare Ie cose (Malcolm X)

23

Dimentichiamo spesso le nostre colpe quando siamo i soli a conoscerle.

24

Dio quando ama, chiama. Quando dona, chiede (Luigi Sartori)

25

E' difficile fare un documentario televisivo che sia incisivo ed approfondito, quando ogni dodici minuti viene interrotto da conigli ballerini che decantano una carta igienica (Rod Serling)

26

Gli uomini sono come un buon vino. Cominciano tutti come uva, ed è il tuo compito metterli sotto i piedi e tenerli al buio fino a quando non maturano in qualcosa con cui ti piacerebbe cenare assieme (AnonimA)

27

I Preti si consolano di non essere sposati, quando ascoltano le confessioni delle donne. (Armand Salacrou)

28

I beni si disprezzano quando si possiedono sicuramente, e si apprezzano quando sono perduti o si corre pericolo di perderli (Giacomo Leopardi)

29

I soldati si mettono in ginocchio quando sparano, forse per chiedere perdono dell'assassinio. (Voltaire)

30

Il coraggio è l'effetto d'una grandissima paura. Quando abbiamo infatti una gran paura di morire, ci lasciamo tagliare coraggiosamente una gamba (Abate Galiani)

31

Il mio dottore mi diede sei mesi di vita ma, quando non potei pagare il conto, me ne diede altri sei. (Walter Matthau)

32

Il mio migliore amico è lo specchio, perché quando piango non ride mai.

33

Il motivo per compiere un'azione cambia durante il compimento: o almeno, quando l'azione è stata compiuta, ci sembra molto diverso (Friedrich Hebbel)

34

Il nano vede più lontano del gigante, quando ha le spalle del gigante su cui montare. (Coleridge)

35

Il nostro entusiasmo diventa fanatismo quando lo osserviamo negli altri (André Siegfried)

36

Il parto dell'uomo è doloroso, specialmente quando egli mette al mondo se stesso in età adulta (Stanislaw J. Lec)

37

Il più stupido di tutti gli errori si ha quando delle teste giovani e buone credono di perdere la loro originalità riconoscendo il vero che è già stato riconosciuto da altri (Johann Wolfgang Goethe)

38

Il raziocinio è un lume che uno può accendere quando vuole obbligar gli altri a vedere, e può soffiarci sopra, quando non vuol più veder lui (Alessandro Manzoni)

39

Il vero snob è colui che non vuole ammettere di annoiarsi quando si annoia e di divertirsi quando si diverte (Paul Valéry)

40

In amore, come in tutte le cose, l'esperienza è una medicina che arriva quando la malattia è finita (Madame de La Tour)

41

Infuriarsi ed eccitarsi nel combattere qualche idea è facile soprattutto quando non siamo del tutto sicuri della nostra posizione e ci sentiamo interiormente tentati di passare dalla parte dell'avversario (Thomas Mann)

42

L'agricoltura sembra molto semplice quando il tuo aratro è una matita e sei a un migliaio di miglia dal campo di grano. (Dwight David Eisenhower)

43

L'amicizia è una nave abbastanza grande per portare due persone quando si naviga in acque tranquille, ma riservata ad una sola quando il mare si fa agitato (Ambrose Bierce)

44

L'amore finisce quando un fiore torna ad essere un fiore, una stella una stella, un tramonto un tramonto.

45

L'amore è come una clessidra: quando si riempie il cuore, si svuota il cervello (Jules Renard)

46

L'amore è perdita, spogliazione: è ricchissimo quando ha donato tutto (Karl Gutzkow)

47

L'avarizia in età avanzata è insensata: cosa c'è di più assurdo che accumulare provviste per il viaggio quando siamo prossimi alla meta? (Cicerone)

48

L'eleganza si ha quando una cosa corrisponde al suo concetto. (Ines de la Fressange)

49

L'esercizio fisico, anche quando è imposto, non fa nessun male al corpo, ma la conoscenza acquisita per forza non ha presa sulla mente (Platone)

50

L'esperienza è quella cosa meravigliosa che ti rende capace di riconoscere un errore quando tu lo commetti di nuovo (Franklin P. Jones)

51

L'essere umano oggi teme la sofferenza, ma teme ancora di più la morte. E' strano che si tema di più la morte, poiché la vita è sofferenza, e quando la morte arriva la sofferenza cessa.

52

L'umiltà è quella virtù che, quando la si ha, si crede di non averla (Mario Soldati)

53

L'uomo il meglio di quando è stimolato dalla speranza d'un premio, dalla paura dell'insuccesso e dalla luce di una stella.

54

L'uomo moderno pensa di perdere qualcosa del tempo quando non fa le cose in fretta. Però non sa che farsene del tempo che guadagna, tranne ammazzarlo (Erich Fromm)

55

La casa è quel posto dove, quando ci andate, vi accolgono sempre (Robert Frost)

56

La democrazia funziona quando a decidere sono in due e uno è malato.(Winston Churchill)

57

La donna è quel che si è trovato di meglio per sostituire l'uomo quando si ha la scalogna di non essere pederasti. (Boris Vian)

58

La guerra diventa stupida quando si comincia a perderla.

59

La mezza età è quando uno ha conosciuto tante persone che ogni nuova persona che conosce gli ricorda qualcun altro (Ogden Nash)

60

La realtà è quella cosa in cui quando si smette di credere, non sparisce (Anonimo)

61

La società ha inizio a partire da due individui, quando il rapporto tra questi individui modifica il loro comportamento.(Jean Piaget)

62

La sottigliezza non abbandona mai gli uomini si spirito, specialmente quando sono nel torto. (Goethe)

63

La superbia è il cavallo dei ricchi; per la povera gente è fin troppo onore quando va a piedi. (Emilio de Marchi)

64

Lavoro, quanto odio il lavoro, anche quando lavorano gli altri (Anonimo)

65

Le ingiurie sono molto umilianti per chi le dice, quando non riescono ad umiliare chi le riceve (A.Karr)

66

Le scorciatoie per riuscire nella vita sono come dei boomerang: tornano indietro quando meno te lo aspetti e ti colpiscono ferendoti a morte! (Anonimo)

67

Mi diletta perdermi nella mente altrui. Quando non vado a passeggio, leggo; sono incapace di star seduto a pensare. I libri pensano per me (Charles Lamb)

68

Mi piacciono i bambini. Specialmente quando piangono, perché allora qualcuno viene a portarli via (Nancy Milford)

69

Non arrenderti mai, perché quando pensi che sia tutto finito, è il momento in cui tutto ha inizio.

70

Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non sei in grado di spiegarlo a tua nonna (Albert Einstein)

71

Non legare il cuore a nessuna dimora, perché soffrirai quando te ne strapperanno via (Djalal Al-Din Rumi)

72

Non piangere quando tramonta il sole le lacrime ti impedirebbero di vedere le stelle. (Davide Calzolari)

73

Non prestare, regala : quando sarai morto, chi ti dirà grazie? (E.M. Forster)

74

Non si ama nessuno quando si è innamorati (Edmonde Charles-Ronx)

75

Non è vero che si sia fatta fortuna, quando non se ne sa godere (Luc de Vauvenargues)

76

Nulla è più pericoloso di un'idea, quando è l'unica che abbiamo. (Alain)

77

Oblio: una spugna che non si trova mai quando se ne ha bisogno (Pierre Véron)

78

Ogni Mattina in Africa, una gazzella si sveglia, sa che deve correre più in fretta del leone o verrà uccisa. Ogni mattina in Africa, un leone si sveglia, sa che deve correre più della gazzella, o morirà di fame. Quando il sole sorge, non importa se sei un leone o una gazzella: è meglio che cominci a correre.

79

Ogni cosa che si è imparato a scuola come ovvia diventa sempre meno ovvia quando si inizia a studiare l'universo. Per esempio, non ci sono solidi nell'universo. Non ci sono continui assoluti. Non ci sono superfici. Non ci sono linee rette (R. Buckminster Fuller)

80

Ogni ingiustizia ci offende, quando non ci procura alcun profitto.

81

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso (Marcel Proust, "Il tempo ritrovato")

82

Ognuno ha i suoi gusti, come disse Morris quando baciò la vacca. (Joice)

83

Perchè odiarsi di prima mattina quando si puó dormire fino a mezzogiorno? (anonimo)

84

Potremo dire di avere raggiunto la parità tra i sessi quando donne mediocri occuperanno posizioni di responsabilità. (Francois Giroud)

85

Questo è il primo dei castighi: nessun uomo colpevole viene assolto quando giudicato da stesso (Giovenale)

86

Rigore è quando arbitro fischia (Vujadin Boskov)

87

Se gli uomini sapessero come passano il tempo le donne quando sono sole, non si sposerebbero.

88

Se riesci a mantenere la calma quando intorno a te tutti hanno perso la testa, può darsi che tu non abbia afferrato bene la situazione (Jean Kerr)

89

Sebbene per natura io non sia onesto, lo sono per caso, di quando in quando (William Shakespeare)

90

Senza voce parli all'anima mia quando mi baci (Anonimo)

91

Si chiama perseveranza quando è per una buona causa, ostinazione quando è per una cattiva. (Laurence Sterne)

92

Si parla poco quando non è la vanità a farci parlare (François de La Rochefoucauld)

93

Si può spesso paragonare la donna alla salute, il cui valore si riconosce quando è perduta (Anonimo)

94

Sono malato di stanchezza: quando sto in piedi mi stanco e mi devo sedere. Quando sono seduto mi stanco e mi devo alzare (I Trettrè)

95

Supponiamo che il nostro compito sia di attraversare un fiume; non lo realizzeremo senza ponti barche; fino a quando la questione del ponte o delle barche non sia risolta, a cosa serve parlare di attraversare il fiume? (Mao Tse-tung)

96

Talvolta crediamo di aver nostalgia di un luogo lontano, mentre a rigore abbiamo soltanto nostalgia del tempo vissuto li' quando eravamo più giovani e freschi.

97

Ti amo con tutta l'altezza, larghezza e profondità che la mia anima può raggiungere, quando sentendosi lontana dagli sguardi tende ai confini dell'Essere e della Grazia ideale. Ti amo con il respiro, i sorrisi e le lacrime di tutta la mia vita! (Elizabeth Barrett Browning)

98

Tu dici che ami la pioggia, ma quando piove apri l'ombrello. Tu dici che ami il sole, ma quando splende cerchi l'ombra. Tu dici che ami il vento, ma quando tira chiudi la porta. Per questo ho paura quando dici che mi ami! (Anonimo)

99

Tutti quelli che si congratulano con se stessi perché il comunismo è finito nell'immondizia, saranno costretti a chiedersi chi ha vinto, quando la Coca Cola esigerà un seggio all'ONU. (Scott Turow)

100

Un amico è un uomo che trova più credito di chiunque altro quando parla male di noi. (Jean Rostand)

101

Un bambino diventa adulto quando si rende conto che non ha diritto solo ad aver ragione ma anche ad aver torto. (Thomas Szasz)

102

Un giorno decise di suicidarsi: si mise la camicetta di quando aveva quattro anni e allaccio il bottone del colletto. (Alessandro Bergonzoni)

103

Un professionista è uno che può fare il suo lavoro quando non si sente in vena di farlo. Un dilettante è uno che han può fare il suo lavoro quando si sente in vena di farlo (James Agate)

104

Un uomo inizia a perdere stesso quando comincia a capire troppo gli altri (Anonimo)

105

Una bella poesia è un contributo alla realtà. Il mondo non è più lo stesso quando gli si è aggiunta una bella poesia (Dylan Thamas)

106

Una puntura di zanzara prude meno, quando sei riuscito a schiacciare la zanzara.

107

Va beh, non sono abbastanza vestito per andare al fresco. Comunque, nel caso vi interessi, i mangiatori di spade usano un trucco per non ferirsi quando inghiottono la spada: prima inghiottono il fodero (Groucho (Dylan Dog))

108

Verso la fine della vita avviene come verso la fine di un ballo mascherato, quando tutti si tolgono la maschera. Allora si vede chi erano veramente coloro coi quali si è venuti in contatto durante la vita (Arthur Schopenhauer)

109

Vorrei pensare a Dio anche quando non ne ho bisogno.

110

Quando chi lo interrogava chiese: "Che ne pensi del prestito del denaro?" Catone rispose: "Che ne pensi dell'omicidio?" (Marco Tullio Cicerone)

111

Quando ci sono i tumulti elettorali è meglio andare al manicomio: tra i pazzi è più tranquillo (Totò, nel film "Il medico dei pazzi")

112

Quando con certe persone si è fatto il possibile per conquistarle, se la cosa non riesce c'è ancora una risorsa: non far più nulla.

113

Quando credi di averne passate di tutti i colori sappi che potresti essere appena all'inizio (Anonimo)

114

Quando decisi di lasciare Claudia Schiffer non le dissi niente, non una parola, non una lettera. Io sono fatto così, anche quando ci fidanzammo non glielo feci sapere (Giovanni Sormani)

115

Quando due innamorati si parlano, è meglio non starli a sentire: o non li capiremmo o ne rideremmo.

116

Quando gli amici cominciano a complimentarsi con te per la tua aria giovanile, puoi essere certo che pensano che stai invecchiando (Washington Irving)

117

Quando gli uomini diventano virtuosi in vecchiaia, semplicemente sacrificano a Dio gli avanzi del diavolo. (A. Pope)

118

Quando i ceci diventano verdi dalla rabbia si chiamano piselli.

119

Quando i genitori fanno troppo per i figli, i figli non faranno abbastanza per se stessi (Elbert Hubbard)

120

Quando i potenti litigano, gli umili sono nei guai (Fedro)

121

Quando i ricchi si fanno la guerra, sono i poveri che muoiono (Jean-Paul Sartre)

122

Quando il gioco si fa duro, i duri entrano in gioco (John Belushi)

123

Quando il medico ci esorta a farci coraggio è il momento in cui lo perdiamo. (Roberto Gervaso)

124

Quando il tuo amore non produce amore reciproco e attraverso la sua manifestazione di vita, di uomo che ama, non fa di te un uomo amato, il tuo amore è impotente, è una sventura (Karl Marx)

125

Quando imparerai a fregartene della gente, solo allora sarai grande.

126

Quando l'amore muore ci si domanda come fece a nascere.

127

Quando l'amore vi chiama seguitelo. Benchè le sue vie siano ardue e ripide (Kahlil Gibran)

128

Quando l'amore vuol parlare, la ragione deve tacere.

129

Quando la coscienza non avverte niente di sbagliato, che c'è da sentirsi inquieti, che c'è da temere? (Confucio)

130

Quando la gente mi chiede cosa vuol dire amare, abbasso gli occhi per paura di ricordare.

131

Quando la guerra sarà finita, saremo troppo stanchi per goderci la vita.

132

Quando la mano di un uomo tocca la mano di una donna, entrambi toccano il cuore dell'eternità (K.Gibran)

133

Quando la moglie di un uomo impara a capirlo, lei di solito smette di ascoltarlo.

134

Quando la virtù ha dormito, si alza più fresca (F.Nietzsche)

135

Quando le gazzelle tremano la palude ascolta in silenzio (Anonimo)

136

Quando le parole non bastano, gl'innamorati si guardano negli occhi.

137

Quando mi sentirò un onda nel mare? Così sola, eppure niente senza il mare che la contiene con tutte le altre (A. S (Anonimo)

138

Quando morirò andrò in paradiso, perché l'inferno l'ho già vissuto quaggiù.

139

Quando muoiono le leggende, finiscono i sogni. Quando finiscono i sogni, finisce ogni grandezza.

140

Quando non si ama, nel silenzio che è in ognuno di noi si può sentire il disperato singhiozzo dell'amore.

141

Quando non si fa nulla, ci si crede responsabili di tutto. (Jean Paul Sartre)

142

Quando non si ha ciò che si ama, bisogna amare quel che si ha. (Roger de Bussy-Rabutin)

143

Quando non si hanno più capelli, si trovano ridicoli i capelli lunghi. (Paul Leautaud)

144

Quando non si è sinceri bisogna fingere, a forza di fingere si finisce per credere; questo è il principio di ogni fede. (Moravia)

145

Quando prendi calci in culo, vuol dire che stai davanti a tutti.

146

Quando qualcuno che si ammira e si rispetta in sommo grado e sembra essere immerso in profondi pensieri, probabilmente sta pensando alla cena (Anonimo)

147

Quando sarò grande, voglio essere un bambino (Joseph Heller)

148

Quando sei stato usato come strumento, non aspettare che finisca la canzone (Stanislaw J. Lec)

149

Quando sento la folla applaudire un uomo, provo sempre per lui una fitta di compassione. Per sentire i fischi non dovrà fare altro che vivere abbastanza a lungo (Henry Louis Mencken)

150

Quando sento qualcuno parlare di Cultura la mano mi corre al revolver. (Goering)

151

Quando si agisce è segno che ci si aveva pensato prima: l'azione è come il verde di certe piante che spunta appena sopra la terra, ma provate a tirare e vedrete che radici profonde (Alberto Moravia)

152

Quando si guarda la verità solo di profilo o di tre quarti la si vede sempre male. Sono pochi quelli che sanno guardarla in faccia (Gustave Flaubert)

153

Quando si muore si ha ben altro da fare che di pensare alla morte. (Italo Svevo)

154

Quando si pattina su ghiaccio sottile, la salvezza sta nella velocità (Ralph Waldo Emerson)

155

Quando si percorre, carponi, un cunicolo sotterraneo, si arriva ad un punto in cui, essendo andati troppo oltre, si sa che tentare di tornare indietro equivale a morte certa. Andare avanti non certezza di sopravvivenza, ma questa incertezza equivale a una speranza (Anonimo)

156

Quando si tratta di pronosticare una sventura, nessun nemico è mai all'altezza di un amico. (Swift)

157

Quando si trova e si corregge un errore si vedrà che andava meglio prima .

158

Quando si è in un pasticcio tanto vale goderne il sapore (Confucio)

159

Quando si è innamorati, basta un niente per essere ridotti alla disperazione o per toccare il cielo con un dito (Giacomo Casanova)

160

Quando sono innamorati, certi uomini, anche se vedono l'amo e la lenza e tutto l'apparecchio con cui saranno catturati, inghiottono egualmente l'esca. (W.M.Thackeray)

161

Quando ti sveglierai e non vedrai più il sole, o sarai morto, o sarai tu il sole.

162

Quando troviamo uno stile naturale rimaniamo sorpresi e incantati, perché dove ci spettavamo di trovare uno scrittore scopriamo un uomo. (Pascal)

163

Quando tutto il resto fa fiasco, prova a fare come dice tua moglie.

164

Quando un uomo ha grossi problemi dovrebbe rivolgersi ad un bambino; sono loro, in un modo o nell'altro, a possedere il sogno e la libertà (Fjodor Dostoevskij)

165

Quando un uomo sposato ha una relazione con una donna con il doppio dei suoi anni, può essere vero amore, ma quando ce l'ha con una donna della metà dei suoi anni, è solamente lussuria (Anonimo)

166

Quando una situazione è disperata, c'è ancora una cosa che può peggiorarla: sperare di uscirne (Anonimo)

167

Quando uno ha trovato un'espressione per uno stato d'animo, questo è finito per lui (Oscar Wilde, "Intenzioni")

168

Quando uno si arrabbia vuol dire che l'oggettività della vita si sta infiltrando nella sua realtà e gli fa traballare le sue costruzioni mentali (Anonimo)

169

Quando verrà l'ora di morire non voglio perderne neanche un attimo: si muore una volta sola. (Antonio Amurri)

170

Quando voglio conoscere il mio futuro, guardo nella mia palla di vetro e dico: "Toh, ho un testicolo artificiale" (Alessandro Bergonzoni)

171

Quando voglio sapere che cosa pensa la Francia, lo chiedo a me stesso. (Charles de Gaulle)

QUANTA

1

Alla disgrazia uno non si può abituare, mi creda, perché sempre abbiamo l'illusione che quella che stiamo sopportando debba essere l'ultima, sebbene in seguito, con l'andare del tempo, incominciamo a persuaderci - e con quanta tristezza! - che il peggio deve ancora venire (Camilo José Cela)

2

La ricchezza assomiglia all'acqua di mare: quanta più se ne beve, quanto più si ha sete (Arthur Schopenhauer)

3

Puoi imparare un sacco di cose dai bambini. Quanta pazienza hai, per esempio (Franklin P. Jones)

QUANTE

1

Ci sono uomini dei quali la natura tira quante copie vuole (Alexandre Dumas figlio)

2

Lo schiavo ha un solo padrone; l'ambizioso ne ha tanti quante sono le persone utili alla sua fortuna. (La Bruyere)

3

Per quante volte una menzogna possa essere dimostrata falsa, c'è sempre una percentuale di persone che la riterrà vera (Anonimo)

QUANTI

1

Guai a quanti chiamano bene il male e male il bene: che trasformano le tenebre in luce e la luce in tenebre; che trasformano l'amaro in dolce e il dolce in amaro (Isaia 5)

2

Il denaro non fa così tanti amici sinceri quanti nemici veri.

QUANTITÀ

1

E' impossibile godere a fondo l'ozio se non si ha una quantità di lavoro da fare.(Jerome K. Jerome)

2

Il sesso porta via piccole quantità di tempo, ma causa grandi quantità di guai.

3

Si dice che l'attesa sia lunga, noiosa. Ma è anche, in realtà, breve, poichè inghiotte quantità di tempo senza che vengano vissute le ore che passano e senza utilizzarle (Thomas Mann)

4

Tutti nella vita hanno una uguale quantità di ghiaccio. I ricchi d'estate, i poveri d'inverno. (B. Masterson)

QUANTO

1

All'avaro manca tanto quello che ha quanto quello che non ha (Publilio Siro)

2

Amoreggiate con le idee finché vi piace; ma quanto a sposarle, andateci cauti (Arturo Graf)

3

Certe volte si è diversi da se stessi quanto dagli altri. (La Rochefoucauld)

4

Ciò che sfugge alla logica è quanto v'è di più prezioso in noi stessi (André Gide, "Diario")

5

Due linee rette parallele non si incontrano mai. Chissà quanto spendono di telefono! (Anonimo)

6

E' incredibile come, ogni giorno, le notizie accadano sempre esattamente per quanto basta a riempire un quotidiano (Panfilo Maria Lippi)

7

I popoli, al pari degli individui, tanto possono quanto sanno (Aristide Gabelli)

8

I regali che fai a tua moglie non sono mai azzeccati quanto i regali che fa il tuo vicino a sua moglie.

9

Il maggior guaio di gettar perle ai porci non è tanto che si sprechino le perle, quanto che si guastano i porci (Ugo Bernasconi)

10

Il medico saggio deve essere esperto tanto per prescrivere un rimedio quanto per non prescrivere nulla (Baltasar Graciàn)

11

Il mondo non morirà mai di fame per la mancanza di meraviglie, quanto per la mancanza di meraviglia. (Gilbert Keith Chesterton)

12

Il superfluo, cosa quanto mai necessaria. (Voltaire)

13

L'uomo è tanto meno stesso quanto più parla in persona propria; dategli una maschera e vi dirà la verità.

14

La buona educazione consiste nel nascondere quanto bene pensiamo di noi stessi e quanto male degli altri (Mark Twain)

15

La decisione di chiudere la stalla prima di farci entrare i buoi è intempestiva quanto quella di chiuderla dopo che i buoi sono fuggiti (Laurence Peter)

16

La felicità e l'infelicità degli uomini dipende tanto dalla loro buona sorte quanto dal loro umore (François de La Rochefoucauld)

17

La libertà che significa unicamente indipendenza è priva di qualsiasi significato. La perfetta libertà consiste nell'armonia che noi realizziamo non per mezzo di quanto conosciamo, ma di ciò che siamo (Rabindranath Tagore)

18

La libertà non è una cosa che si possa dare; la libertà, uno se la prende, e ciascuno è libero quanto vuole esserlo (James Mark Baldwin)

19

La noia proviene o da debolissima coscienza dell'esistenza nostra, per cui non ci sentiamo capaci di agire; o da coscienza eccessiva, per cui vediamo di non poter agire quanto vorremmo (Ugo Foscolo)

20

La ricchezza assomiglia all'acqua di mare: quanta più se ne beve, quanto più si ha sete (Arthur Schopenhauer)

21

La subordinazione non è servitù più di quanto l'autorità sia tirannia (Charles Maurras)

22

La vita è come una commedia: non importa quanto è lunga, ma come è recitata (Lucio Anneo Seneca)

23

Lavoro, quanto odio il lavoro, anche quando lavorano gli altri (Anonimo)

24

Le circostanze fanno l'uomo non meno di quanto l'uomo faccia le circostanze (Karl Marx)

25

Mi dicono che l'uomo ama se stesso. Ahimè, quanto deve essere grande questo amore, quanto disprezzo deve vincere! (Friedrich Nietzsche)

26

Nel mondo non ci sono mai state due opinioni uguali. non più di quanto ci siano mai stati due capelli o due grani identici: la qualità più universale è la diversita (Michel de Montaigne)

27

Nessun uomo è contento se tutto ciò che ha viene disdegnato, per quanto poco esso sia. (Samuel Johnson)

28

Niente come tornare in un luogo rimasto immutato ci fa scoprire quanto siamo cambiati (Nelson Mandela)

29

Niente ha bisogno di essere cambiato quanto le abitudini degli altri (Mark Twain)

30

Niente rende tanto amabili quanto il credersi amati (Pierre de Marivaux)

31

Niente risveglia l'ambizione quanto lo squillo di tromba della fama altrui (Baltasar Graciàn)

32

Non abbiamo diritto di consumare felicità senza produrne più di quanto abbiamo diritto di consumare ricchezze senza produrne (George Bernard Shaw)

33

Non c'è che un amore nella vita di un uomo. La donna può amare più volte, quanto a lei; ma essa non ha che un amore da dare, ed è il primo (Alphonse Karr)

34

Non consiste tanto la prudenza della economia nel sapersi guardare dalle spese, perché sono molte volte necessarie, quanto in sapere spendere con vantaggio (Francesco Guicciardini)

35

Non si può spiegare quanto sia grande l'autorità di un dotto di professione, allorché vuol dimostrare agli altri le cose di cui sono già persuasi (Alessandro Manzoni)

36

Non vi è chi non si lusinghi di avere qualche cosa più di quello che possiede. Quanto egli ha in mano di buono e di certo non lo stima punto, sempre gli par più bello e migliore quello che gli stimola e punge il cervello (Gaspare Gozzi)

37

Non è già che uno debba in quanto possa, ma può in quanto deve (Blaise Pascal)

38

Parere non e' essere: ma per essere bisogna anche parere. Nulla contribuisce tanto a fare il monaco quanto l'abito.

39

Parere non è essere: ma per essere bisogna anche parere. Nulla contribuisce a fare il monaco quanto l'abito (Ugo Bernasconi)

40

Per quanto ci si sforzi di amare la Germania, la si lascia con la convinzione che questo paese è malsano ed i suoi abitanti soffrono tuttora di un male oscuro (John McCormick)

41

Per quanto lunga sia la veste della tua vita, non supererà la statura della tua speranza (anonimo cinese)

42

Per quanto raro sia il vero amore, è ancora meno raro della vera amicizia (François de La Rochefoucauid)

43

Per quanto riguarda le mode, le persone ragionevoli devono cambiare per ultime, ma non devono farsi aspettare (Charles de Montesquieu)

44

Per me un uomo vale quanto una moltitudine e una moltitudine quanto un uomo (Democrito)

45

Per riuscire la gente abusa tanto delle proprie qualità quanto dei propri difetti (Charles Regismanset)

46

Pochi vizi impediscono ad un uomo di avere tanti amici quanto l'avere troppe virtù.

47

Possiamo essere grandi solo quanto le nostre occasioni (Daria Martelli)

48

Se hai trovato il miele, mangiane quanto ti basta, per non esserne nauseato e poi vomitarlo. (Salomone)

49

Se state attraversando la strada e vi piomba addosso una macchina, non è importante stabilire se bisogna saltare avanti o indietro. E' importante scansare la macchina. Molte situazioni somigliano questa, in quanto esigono una reazione immediata (Laurence Peter)

50

Si deve insegnare agli uomini, per quanto è possibile a tutti gli uomini, che il sapere non si trae dai libri ma dall'osservazione del cielo e della terra. (Comenio)

51

Signore, fa che io possa sempre desiderare più di quanto riesca a realizzare (Michelangelo Buonarroti)

52

Software maturo: Codice vecchio quanto basta affinchè, per ogni bug corretto, uno o più nuovi bug vengano creati (Karl Lehenbauer)

53

Un uomo non potrebbe mai vergognarsi di confessare di aver avuto torto; che poi è come dire, in altre parole, che oggi è più saggio di quanto non fosse ieri (Jonathan Swift)

54

Un'osservazione veramente buona sorprende il suo autore quanto il suo pubblico (Joseph Joubert)

55

Uno dei piaceri della mezza età è di scoprire che uno aveva ragione, e che aveva più ragione di quanto se ne rendesse conto all'età di diciassette o ventitrè anni (Ezra Pound)

56

Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare (F.Nietzsche)

57

Quanto più già si sa, tanto più bisogna ancora imparare. Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere, o meglio il sapere del non sapere (Friedrich Schiller)

58

Quanto più grande è il potere tanto più pericoloso è l'abuso (Edmund Burice)

59

Quanto più senti d'esser uomo, tanto più ti avvicini agli dei (Wolfgang Goethe)

60

Quanto più si estende la grande conoscenza dei buoni libri, tanto più si restringe la cerchia degli uomini di cui ci è gradita la compagnia (Ludwig Feuerbach)

61

Quanto più un uomo è forte e tanto più dolorosamente sente pesare su di la morte (Anonimo)

62

Quanto sai non deve impedirti di sapere quanto dovresti (Carlo Dossi)

63

Quanto tempo risparmia chi non sta a guardare quello che dice o fa o pensa il suo vicino (Marco Aurelio)

QUARANTA

1

A vent'anni la vergine domanda: "Com'è?" A trenta: "Che è?" A quaranta: "Dov'è?" (H. Thom)

2

I vent'anni sono più belli a quaranta che a venti.

QUARANTESIMO

1

Mi basta un solo bicchierino per ubriacarmi. Il problema è che non mi ricordo se è il trentesimo o il quarantesimo (George Burns)

QUARTI

1

Quando si guarda la verità solo di profilo o di tre quarti la si vede sempre male. Sono pochi quelli che sanno guardarla in faccia (Gustave Flaubert)

QUARTO

1

La vita non è altro che un brutto quarto d'ora, composto da momenti squisiti (Oscar Wilde)

2

Meglio tacere che parlare; dir la verità viene in secondo luogo; in terzo, dire ciò che è giusto; in quarto dire cose gradite.

3

Un arcobaleno che dura un quarto d'ora non lo si guarda più. (Goethe)

QUASI

1

A volte è quasi meglio viaggiare che arrivare (Anonimo)

2

Bella ed amabile illusione è quella per la quale i anniversari di un avvenimento, che per la verità non ha a fare con essi più di un qualunque altro dell'anno, paiono avere con quello un'attinenza particolare, e che quasi un'ombra del passato risorga e ritorni sempre in quei giorni, e ci sia davanti (Giacomo Leopardi)

3

Caro Gesù Bambino, ti ringrazio per aver esaudito i miei desideri dell'anno scorso. Ti avevo chiesto di eliminare la fame nel mondo, ed infatti quelli che avevano fame sono quasi tutti morti (Giobbe Covatta)

4

Di notte un ateo crede quasi in un Dio. (Edward Young)

5

E' curioso a vedere che quasi tutti gli uomini che valgono molto hanno le maniere semplici; e che quasi sempre le maniere semplici sono prese per indizio di poco valore (Giacomo Leepardi)

6

I giovani hanno quasi tutti il coraggio delle opinioni altrui (Ennio Flaiano)

7

Il denaro è un potente afrodisiaco, ma i fiori quasi altrettanto.

8

Il guadagno altrui viene quasi sempre percepito come una perdita propria (Wilhelm Busch)

9

Il matrimonio può essere come un lago in tempesta, ma il celibato è quasi sempre una pozzanghera di fango.

10

La crescita è nella lotta alle abitudini di ciascuno di noi, proprio quelle abitudini così radicate da non essere quasi coscienti (Anonimo)

11

Nelle cose che dopo lungo desiderio si ottengono, non trovano quasi mai gli uomini la giocondità la felicità che prima si avevano immaginato (Francesco Guicciardini)

12

Se volessero parlare di ciò solo che intendono, gli uomini quasi non parlerebbero (Arturo Graf)

13

Un oggetto può piacere anche per se stesso, per la diversità delle sensazioni gradevoli che ci suscita in una percezione armoniosa; ma ben più spesso il piacere che un oggetto ci procura non si trova nell' oggetto per se medesimo. La fantasia lo abbellisce cingendolo e quasi irraggiandolo d'immagini care. Nell'oggetto insomma amiamo quel che vi mettiamo di noi (Luigi Pirandello)

QUASIMODO

1

Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera. (Quasimodo)

QUATTRINI

1

Gli affari, è semplicissimo, sono i quattrini degli altri. (Dumas figlio)

QUATTRO

1

Chi mi dice che, nel resto del cosmo, due più due faccia sempre quattro ?

2

Il grande segreto dell'eterna giovinezza: far sempre circolare la bottiglia e non andare mai a letto prima delle quattro del mattino. (Pelham Grenville Wodehouse)

3

La nevrastenica: Due più due fa quattro. Lo so, ma mi fastidio (Anna Luisa de Maria)

4

Le statistiche sanitarie dicono che un uomo su quattro soffre di qualche disturbo mentale. Pensa ai tuoi tre migliori amici, se loro sono a posto, quello sei tu. (Rita Mae Brown)

5

Mangiare è uno dei quattro scopi della vita. Quali siano gli altri tre, nessuno lo ha mai saputo (anonimo cinese)

6

Questa è la storia di quattro individui: Ognuno, Qualcuno, Chiunque e Nessuno. Bisognava fare un lavoro importante e si chiese a Ognuno di occuparsene. Ognuno si assicurò che Qualcuno lo facesse. Chiunque avrebbe potuto occuparsene, ma Nessuno non fece mai niente. Qualcuno s'arrabbiò perché considerava che per questo lavoro Ognuno fosse responsabile. Ognuno credeva che Chiunque potesse farlo, ma Nessuno mai si rese conto che Ognuno non avrebbe fatto niente. Alla fine Ognuno rimproverò Qualcuno per il fatto che Nessuno non fece mai quello che Chiunque avrebbe dovuto fare (Anonimo)

7

Secondo una recente indagine, un francese su quattro ritiene che il sole giri intorno alla terra; gli altri tre sono convinti che giri intorno alla Francia (Anonimo)

8

Un giorno decise di suicidarsi: si mise la camicetta di quando aveva quattro anni e allaccio il bottone del colletto. (Alessandro Bergonzoni)

QUE

1

Que' prudenti che s'adombrano delle virtù come de' vizi, predicano sempre che la perfezione sta nel mezzo; e il mezzo lo fissan giusto in quel punto dov'essi sono arrivati, e ci stanno comodi (Alessandro Manzoni)

QUEGLI

1

I genitori che si aspettano riconoscenza dai figli (e ce ne sono che addirittura la pretendono) sono come quegli usurai che rischiano volentieri il capitale per incassare gli interessi (Franz Kafka)

2

Tutto è amor proprio nell'uomo e in qualunque vivente. Amabile non pare e non è se non quegli che lusinga o giova l'amor proprio altrui (Ciacomo Leopardi)

QUEI

1

Bella ed amabile illusione è quella per la quale i anniversari di un avvenimento, che per la verità non ha a fare con essi più di un qualunque altro dell'anno, paiono avere con quello un'attinenza particolare, e che quasi un'ombra del passato risorga e ritorni sempre in quei giorni, e ci sia davanti (Giacomo Leopardi)

2

I grandi sono come quei mulini eretti sulle montagne, che non danno farina se non si loro del vento (Filippo Pananti)

3

La coscienza è la sostanza più elastica del mondo. Oggi non si riesce a tirarla tanto da coprire uno di quei mucchietti di terra che fanno le talpe, domani copre una montagna (Edward Bulwer-Lytton)

4

La donna, nel paradiso terrestre, ha morso il frutto dell'albero della conoscenza dieci minuti prima dell'uomo: da allora ha sempre conservato quei dieci minuti di vantaggio (Alphonse Karr)

5

La voce della coscienza e' come uno di quei congegni dall'allarme che scattano per ogni nonnulla e nessuno gli da più retta.

6

Non è vero che i mariti, appena vedono una bella donna, dimenticano di essere sposati. Al contrario: proprio in quei momenti se lo ricordano dolorosamente (Mark Twain)

QUEL

1

Abramo: Oh Dio amoroso, vuoi che sgozzi qualche mio figlioletto per mostrarti la mia fede? Preferisci quel delinquente di Caino o quel ruffiano di Abele? (Anonimo)

2

Adoro i bambini. Specialmente quando piangono, perché in genere a quel punto qualcuno li porta via (Nancy Milford)

3

C'è forse qualcosa di più brutto di una brutta fotografia? In una brutta fotografia tu sai di non essere tu, non ti ci riconosci, ma qualcuno ha ritenuto di vederti in quel modo, e ti ha fatto diventare così come vi appari.

4

Chi sa di essere profondo, si sforza di esser chiaro. Chi vuole apparire profondo alla folla, si sforza di esser oscuro. Infatti la folla ritiene profondo tutto quel di cui non riesce a vedere il fondo: è tanto timorosa e scende tanto mal volentieri nell'acqua! (Friedrich W. Nietzsche)

5

Contentati di quel che t'ha fatto tuo padre; se non altro non sarai un birbante (G. Verga)

6

Giungete le mani e dite "Namaste". Significa: "Io onoro in te il luogo dove risiede l'intero universo. Se tu sei in quel luogo in te, e io sono in quel luogo in me, siamo una sola cosa" (Leo Buscaglia)

7

I giornali inventano la metà di quello che scrivono... se poi ci aggiungi che non scrivono la metà di quel che succede, ne consegue che i giornali non esistono (Quino)

8

Il critico pretende d'insegnare all'artista quel che lui non imparerà mai.

9

Il cuor nostro è fatto, come dire, a maglia. Se un padre continuamente liberale l'appaga di quel che vuole, allarga le maglie e non s'empie più (Gapare Gozzi)

10

Il sentimento più penoso che ci sia è quello di scoprire che si è sempre presi per qualcosa di superiore a quel che si è (Friedrich W. Nietzsche)

11

L'esperienza è quel che ci rimane dopo aver perso tutto il resto.

12

L'ovvio è quel che non si vede mai, finchè qualcuno non lo esprime con la massima semplicità (K.Gibran)

13

La casa è quel posto dove, quando ci andate, vi accolgono sempre (Robert Frost)

14

La donna è quel che si è trovato di meglio per sostituire l'uomo quando si ha la scalogna di non essere pederasti. (Boris Vian)

15

La ricchezza può essere buon condimento nel banchetto della vita; ma tristo quel commensale cui essa sia tutt'insieme condimento e vivanda (Arturo Graf)

16

La salute è quella cosa che ti fa sentire che la stagione in cui ti trovi in quel momento è la più bella dell'anno.

17

Nella convivenza umana ogni diritto naturale in una persona comporta un rispettivo dovere in tutte le altre persone: il dovere di riconoscere e rispettare quel diritto (Giovanni XXIII)

18

Quando non si ha ciò che si ama, bisogna amare quel che si ha. (Roger de Bussy-Rabutin)

19

Que' prudenti che s'adombrano delle virtù come de' vizi, predicano sempre che la perfezione sta nel mezzo; e il mezzo lo fissan giusto in quel punto dov'essi sono arrivati, e ci stanno comodi (Alessandro Manzoni)

20

Saccente è chi sa troppo quel poco che sa.

21

Scopri quel che più ti piace fare e trova qualcuno che ti paghi per farlo.

22

Se avesse detto meta' di quel che ha detto avrei capito il doppio...

23

Se sai leggere devi capire; se sai scrivere devi sapere qualcosa; se sei in grado di credere devi comprendere; quel che desideri dovrai saperlo fare; se esigi non otterrai niente, e se hai esperienza devi renderti utile (Johann Wolfgang Goethe)

24

Svela a te stesso, senza reticenze, le tue paure più profonde: dopo che lo avrai fatto, la paura non avrà più alcun potere e svanirà, e con essa si allontanerà la paura della libertà. A quel punto sarai davvero libero.

25

Un fedele della Verità non dovrebbe fare nulla per rispetto delle convinzioni. Deve essere sempre pronto a correggersi e ogni qualvolta scopra di essere nel torto deve confessarlo, costi quel che costi, ed espiare (Mohandas Karamchand Gandhi)

26

Un oggetto può piacere anche per se stesso, per la diversità delle sensazioni gradevoli che ci suscita in una percezione armoniosa; ma ben più spesso il piacere che un oggetto ci procura non si trova nell' oggetto per se medesimo. La fantasia lo abbellisce cingendolo e quasi irraggiandolo d'immagini care. Nell'oggetto insomma amiamo quel che vi mettiamo di noi (Luigi Pirandello)

27

Un uomo si giudicherebbe con ben maggior sicurezza da quel che sogna che da quel che pensa. (Hugo)

28

Viviamo, di solito, con il nostro essere ridotto al minimo; la maggior parte delle nostre facoltà resta addormentata, riposando sull'abitudine, che sa quel che c'è da fare e non ha bisogno di loro (Marcel Proust)

29

Vuoi amare quel che non hai, solo perché non riesci ad amare ciò che hai.

30

Quel che al mondo ascolta più stupidaggini è forse un quadro da museo. (Edmond e Jules de Goncourt)

31

Quel che non mi uccide mi fa più forte. (Nietzsche)

32

Quel che spesso ci impedisce di abbandonarci a un unico vizio è che ne abbiamo diversi.

33

Quel pregiudizio piuttosto ridicolo che al tempo di Madame de Sèvignè era chiamato onore, e che consiste soprattutto nel sacrificare la vita al servizio del padrone di cui si è nati sudditi (Stendhal)

QUELL

1

Beato quell'uccello, che fa il nido al suo paesello. (G. Verga)

2

Che giovano a quell'uomo ottant'anni passati senza far niente? Costui non è vissuto, ma si è attardato nella vita; è morto tardi, ma ha impiegato molto tempo per morire (Lucio Anneo Seneca)

QUELLA

1

Alla disgrazia uno non si può abituare, mi creda, perché sempre abbiamo l'illusione che quella che stiamo sopportando debba essere l'ultima, sebbene in seguito, con l'andare del tempo, incominciamo a persuaderci - e con quanta tristezza! - che il peggio deve ancora venire (Camilo José Cela)

2

Ama l'arte; fra tutte le menzogne è ancora quella che mente di meno.

3

Bella ed amabile illusione è quella per la quale i anniversari di un avvenimento, che per la verità non ha a fare con essi più di un qualunque altro dell'anno, paiono avere con quello un'attinenza particolare, e che quasi un'ombra del passato risorga e ritorni sempre in quei giorni, e ci sia davanti (Giacomo Leopardi)

4

Cerco di essere filosofo come quella vecchia signora la quale diceva che la cosa migliore dell'avvenire è che esso viene un giorno per volta (Dean Acheson)

5

Che cosmai quella cosa che si chiama amore? Allo stesso tempo una cosa soavissima e amara.

6

Chi non ha ferite sulla mano può con quella mano toccare il veleno: il veleno non penetra dove non esiste ferita; esiste peccato per chi non lo compie (Buddha)

7

Ci sono persone che non vivono la vita presente, ma si preparano con grande zelo come se dovessero vivere una qualche altra vita e non quella che vivono: e intanto il tempo si consuma e fugge via (Antifonte)

8

Ciascuno deve pensare alla sua barba prima di pensare a quella degli altri. (G. Verga)

9

Il pericolo più grande nella vita è permettere che la cosa urgente non lasci spazio a quella importante (Anonimo)

10

Il piacere dell'amore è di amare, e si è più felici per la passione che si nutre che per quella che si ispira (François de la Rochefoacauld)

11

L'antica paura degli italiani: quella di migliorare il peggio. (Vittorio Giovanni Rossi)

12

L'esperienza è quella cosa meravigliosa che ti rende capace di riconoscere un errore quando tu lo commetti di nuovo (Franklin P. Jones)

13

L'età in cui si divide tutto è quella in cui non si possiede nulla (A.Karr)

14

L'età in cui si divide tutto, è quella in cui non si possiede nulla. (A.Karr)

15

L'ideologia predominante dei giovani è quella dello stare insieme agli altri giovani, o, che è lo stesso, dello stare lontano dai vecchi (Luciano de Crescenzo)

16

L'umiltà è quella virtù che, quando la si ha, si crede di non averla (Mario Soldati)

17

La decisione di chiudere la stalla prima di farci entrare i buoi è intempestiva quanto quella di chiuderla dopo che i buoi sono fuggiti (Laurence Peter)

18

La donna perfetta è la corona del marito, ma quella che lo disonora è come carie nelle sue ossa. (Salomone)

19

La festa migliore è quella che finisce prima. (Jane Austen)

20

La gente non conosce la propria fortuna, ma quella degli altri non le sfugge mai (Pierre Daninos)

21

La giornata più perduta è quella in cui non si è riso.

22

La libertà dell'individuo va limitata esattamente nella misura in cui può diventare una minaccia a quella degli altri (John Stuart Mill)

23

La libertà di un uomo finisce ove quella degli altri inizia (anonimo)

24

La porta meglio chiusa, è quella che si può lasciare aperta (anonimo cinese)

25

La psicanalisi è quella malattia mentale in cui si ritiene di essere la terapia (Karl Kraus)

26

La realtà è quella cosa in cui quando si smette di credere, non sparisce (Anonimo)

27

La ruota che cigola più forte è quella che si prende l'unta (anonimo)

28

La salute è quella cosa che ti fa sentire che la stagione in cui ti trovi in quel momento è la più bella dell'anno.

29

La storia delle donne è la storia della peggiore forma di tirannia che il mondo abbia conosciuto: quella del debole che domina il forte. E' l'unica tirannia che resiste al mondo (Oscar Wilde)

30

La vita è quella cosa che ci accade mentre siamo occupati in altri progetti (Anthony De Mello)

31

Le donne sono l'altra metà del cielo, quella nuvolosa (Groucho Marx)

32

Le sconfitte non hanno grande importanza nella vita; la più grande disgrazia è quella di restare fermi.

33

Lo sviluppo mentale è una costruzione continua, paragonabile a quella di un vasto edificio che ad ogni aggiunta divenga più solido, o piuttosto alla messa a punto di un delicato meccanismo. (Jean Piaget)

34

Morire per una causa non fa che quella causa sia giusta. (Montherlant)

35

Morire per una causa non fa che quella causa sia giusta (Henri de Montherlant)

36

Nessuno può mostrare troppo a lungo una faccia a stesso e un'altra alla gente senza finire col non sapere più quale sia quella vera. (Nathaniel Hawthorne)

37

Non c'è vera felicità se non quella di cui ci si accorge di godere. Il bambino è felice, è vero, ma siccome lo viene a sapere soltanto molto più tardi è come se non lo fosse mai stato (Alexandre Dumas figlio)

38

Ogni artista non ha a disposizione soltanto la propria intelligenza, ma anche quella dei suoi amici. (Nietzsche)

39

Ogni volta che si ama è quella l'unica volta che si abbia veramente amato. La differenza dell'oggetto dell'amore non altera la sincerità della passione, ma l'intensifica (Oscar Wilde, "Il ritratto di Dorian Gray")

40

Porta con gioia la tua croce e quella porterà te. (Thomas Kempis)

41

Raramente si dicono verità che meritino di essere dette. Bisognerebbe scegliere le verità con la stessa cura con cui si scelgono le menzogne, e scegliere le nostre virtù con quella stessa cura che dedichiamo alla scelta dei nostri nemici.

42

Se la miglior compagnia è quella dalla quale noi partiamo più soddisfatti di noi medesimi, segue ch'ella è appresso a poco quella che noi lasciamo più annoiata (Giacomo Leopardi)

43

Se un albero dovesse scrivere la propria autobiografia, questa non sarebbe troppo dissimile da quella di una famiglia umana (K.Gibran)

44

Si ricorda quella sera in cui ha perso la sua innocenza sul sedile posteriore dell'auto di famiglia? Se non fosse stato da solo sarebbe stato ancora più memorabile (Red Buttons)

45

Tra il reale e l'irreale c'è una porta: quella porta siamo noi.

46

Una bella donna non è colei di cui si lodano le gambe o le braccia, ma quella il cui aspetto complessivo è di tale bellezza da togliere la possibilità di ammirare le singole parti (Lucio Anneo Seneca)

47

Una donna con una buona memoria, è quella che si ripete spesso nello stesso errore, ma mai con lo stesso uomo (Tiziano Meneghello)

QUELLE

1

A partire da una certa età, per amor proprio e per furberia, le cose che desideriamo di più sono quelle a cui fingiamo di non tenere (Marcel Proust)

2

Ci si sbaglierà raramente, attribuendo le azioni estreme alla vanità, quelle mediocri all'abitudine e quelle meschine alla paura (Nietzsche)

3

Colui che predica la morale limita di solito le sue funzioni a quelle d'un trombettiere di reggimento, che dopo aver sonata la carica e fatto molto rumore, si crede dispensato di pagare di persona (Lemelse)

4

Come non essere ottimista! I miei avversari si sono rivelati finora esattamente quelle canaglie che avevo sospettato (Stanislaw J. Lec)

5

Criterio quotidiano. Ci si sbaglierà raramente, attribuendo le azioni estreme alla vanità, quelle mediocri all'abitudine e quelle meschine alla paura. (Nietzsche)

6

Dicono che l'amore sia cieco. Credetemi, niente ha la vista più acuta del vero amore. Niente. L'amore ha la vista più acuta del mondo. La dipendenza è cieca, l'attaccamento è cieco... non chiamate amore quelle cose (Anonimo)

7

E' meglio impiegare la nostra mente a sopportare le sventure che ci capitano, che a prevedere quelle che ci possono capitare (François de La Rochefoucauld)

8

E' più facile dire cose nuove che mettere d'accordo quelle che sono già state dette.

9

I figlioli imparano sempre assai più cose di quelle insegnate; e sono i figlioli a conoscere i genitori, non il contrario (Riccardo Bacchelli)

10

In amore le parole belle non sono mai vere, mentre quelle brutte .

11

L'amore è come quelle montagne in forma di picco la cui cima non può offrire spazio al riposo: appena saliti bisogna ridiscendere (Duca di Lévis)

12

L'avidità fa comprare le cose che il denaro può comprare e fa perdere quelle che il denaro non può comprare (Laurence J. Peter)

13

La crescita è nella lotta alle abitudini di ciascuno di noi, proprio quelle abitudini così radicate da non essere quasi coscienti (Anonimo)

14

Le cose che sappiamo meglio sono quelle che non abbiamo mai imparato.

15

Le peggiori cricche sono quelle composte da un uomo solo. (Shaw)

16

Negli uomini, le cose da ammirare sono più di quelle da disprezzare (Albert Camus)

17

Noi chiamiamo pomposamente virtù tutte quelle azioni che giovano alla sicurezza di chi comanda e alla paura di chi serve (Ugo Foscolo)

18

Non ci sono persone più acide di quelle che sono dolci per interesse. (Vauvenargues)

19

Non esistono persone più acide di quelle che sono dolci per interesse (Luc de Vauvenargues)

20

Se abbiamo bisogno di leggende, che queste leggende abbiano almeno l'emblema della verità! Mi piacciono le favole dei filosofi, rido di quelle dei bambini, odio quelle degli impostori (Voltaire)

21

Se di qualcuno si dice che ha tutte le donne che vuole, significa che di tutte le donne che vorrebbe avere ha soltanto quelle che vogliono lui (Henri de Régnier)

22

Sono più le persone disposte a morire per degli ideali, che quelle disposte a vivere per essi (H.Hesse)

QUELLI

1

Amiamo la franchezza di quelli che ci amano. La franchezza degli altri la chiamiamo insolenza (André Maurois)

2

C'è nei sogni, specialmente in quelli generosi, una qualità impulsiva e compromettente che spesso travolge anche coloro che vorrebbero mantenerli confinati nel limbo innocuo della più inerte fantasia. (Moravia)

3

Caro Gesù Bambino, ti ringrazio per aver esaudito i miei desideri dell'anno scorso. Ti avevo chiesto di eliminare la fame nel mondo, ed infatti quelli che avevano fame sono quasi tutti morti (Giobbe Covatta)

4

Ci sono due razze di sciocchi: quelli che non dubitano di niente e quelli che dubitano di tutto (Principe di Ligne)

5

Ci sono due specie di sciocchi: quelli che non dubitano di niente e quelli che dubitano di tutto (Charles-Joseph de Ligne)

6

Ci sono due tipi di omicidi: quelli seri e quelli in cui un marito ha soltanto ucciso sua moglie.

7

Dicono che noi rivoluzionari siamo romantici. , è vero, ma lo siamo in modo diverso, siamo di quelli disposti a dare la vita per quello in cui crediamo (Ernesto "Che" Guevara)

8

E se quelli che rimangono fossero sempre i peggiori? (Elias Canetti)

9

E' meglio lavorare poco e fare tante vacanze, piuttosto che lavorare molto e fare poche vacanze (Massimo Catalano, "Quelli della notte")

10

E' più difficile dissimulare i sentimenti che si hanno che fingere quelli che non si hanno (François de la Rochefoucauld)

11

Gli uomini sono di due specie: quelli che si abituano al rumore e quelli che cercano di far tacere gli altri (Alain)

12

I consigli sono raramente graditi. E quelli che ne hanno più bisogno sono anche sempre quelli a cui piacciono meno (Lord Chesterfeld)

13

I delitti dell'estrema civiltà sono certamente più atroci di quelli dell'estrema barbarie. (Barbey D'Aurevilly)

14

I medici più pericolosi sono quelli che, da attori nati, imitano con perfetta arte di illusione il medico nato (Friedrich W. Nietzsche)

15

I più grandi dolori sono quelli di cui siamo causa noi stessi (Sofocle)

16

I più pericolosi nemici sono quelli da cui l'uomo non pensa a difendersi (Arturo Graf)

17

I viaggi danno una grande apertura mentale: si esce dal cerchio dei pregiudizi del proprio Paese e non si è disposti a farsi carico di quelli stranieri (Charles de Montesquieu)

18

Infelici sono quelli che hanno tanto cervello da vedere la loro stupidità (Fligende Blatter)

19

La lontananza fa all'amore quello che il vento fa al fuoco: spegne quelli piccoli, infiamma quelli grandi.

20

La nostra invidia dura sempre più a lungo della felicità di quelli che invidiamo (François de La Rochefoucauld)

21

La sensazione di essere soli può essere vinta soltanto da quelli che sanno sopportare la solitudine (Paul Tillich)

22

Le verità che contano, i grandi principi, alla fine, restano sempre due o tre. Sono quelli che ti ha insegnato tua madre da bambino (Enzo Biagi)

23

Mi ricordo uno strano tipo che odiava tutti gli uomini; quelli potenti perché sfruttavano e umiliavano i deboli e quelli deboli perché si lasciavano sfruttare ed umiliare. (C.W. Brown)

24

Non ci sono torti imperdonabili, se non quelli di chi non si ama più (Mademoiselle de Scudéry)

25

Non dire "Chissà perché i tempi passati furon migliori di quelli d'ora?" perché tale domanda è stolta (Bibbia - Ecclesiaste)

26

Non riesco a sopportare quelli che non prendono seriamente il cibo (Oscar Wilde)

27

Non si può vivere per tutti, e soprattutto non per quelli con cui non si vorrebbe vivere. (Goethe)

28

Non ti fidare, ragazzo mio, di quelli che promettono di farti ricco dalla mattina alla sera. Per il solito, o sono matti o imbroglioni! (Carlo Collodi)

29

O sei roso dai morsi della coscienza o da quelli della fame. (Totò)

30

Quando si guarda la verità solo di profilo o di tre quarti la si vede sempre male. Sono pochi quelli che sanno guardarla in faccia (Gustave Flaubert)

31

Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare (F.Nietzsche)

32

Sfortunatamente, la vita non premia i buoni tentativi ma solo quelli riusciti (Anonimo)

33

Tutti quelli che si congratulano con se stessi perché il comunismo è finito nell'immondizia, saranno costretti a chiedersi chi ha vinto, quando la Coca Cola esigerà un seggio all'ONU. (Scott Turow)

34

Vedi di non chiamare intelligenti solo quelli che la pensano come te.

35

Quelli che non riescono a ricordare il passato sono condannati a ripeterlo (George Santayana)

36

Quelli che non sanno ricordare il passato, sono condannati a ripeterlo. (George Santayana)

37

Quelli che non si ritrattano mai amano se stessi più che la verità (Joseph Joubert)

38

Quelli che prendono in prestito i tuoi libri - questi mutilatori di collezioni, distruttori della simmetria degli scaffali, e creatori di volumi spaiati (Charles Lamb)

39

Quelli che scrivono come parlano, pur parlando molto bene scrivono male. (Buffon)

QUELLO

1

"Dimmi quello che leggi e ti dirò chi sei" è vero; ma ti conoscerei meglio se mi dicessi quello che rileggi. (Francois Mauriac)

2

A questo mondo non si diventa ricchi per quello che si guadagna, ma per quello a cui si rinuncia (Henry Ward Beecher)

3

All'avaro manca tanto quello che ha quanto quello che non ha (Publilio Siro)

4

Bella ed amabile illusione è quella per la quale i anniversari di un avvenimento, che per la verità non ha a fare con essi più di un qualunque altro dell'anno, paiono avere con quello un'attinenza particolare, e che quasi un'ombra del passato risorga e ritorni sempre in quei giorni, e ci sia davanti (Giacomo Leopardi)

5

C'è una sola regola per gli uomini politici di tutto il mondo: quando sei al potere non dire le stesse cose che dici quando sei all'opposizione. Se ci provi, tutto quello che ci guadagni è di dover fare quello che gli altri hanno trovato impossibile (John Galsworthy)

6

Capita alle persone veramente sapienti quello che capita alle spighe di grano: si levano e alzano la testa dritta e fiera finché sono vuote, ma quando sono piene di chicchi cominciano a umiliarsi e ad abbassare il capo (Michel de Montaigne)

7

Che l'uomo sia lacerato dal cielo e dalla terra, pazienza, ma il peggio è che alla fine del cielo vuole il brandello che è stato strappato dall'inferno, e l'inferno è affamato di quello conquistato dal cielo (Stanislaw J. Lec)

8

Ci si dovrebbe lasciar guidare, nelle letture, solo dalla propria inclinazione: quello che si legge per una sorta di senso del dovere porterà ben poco vantaggio (Samuel Johnson - nella "Vita di James Boswell")

9

Dicono che noi rivoluzionari siamo romantici. , è vero, ma lo siamo in modo diverso, siamo di quelli disposti a dare la vita per quello in cui crediamo (Ernesto "Che" Guevara)

10

Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti (Logan Pearsall Smith)

11

Dotto è colui che sa che quello che conosce è insignificante confrontato a quello che non conosce (Hazrat Ali)

12

E stupisco se non è questo, quello che si chiama Amore (Ovidio)

13

E veramente, in proporzione di quello che v'è in questo mondo da sapere, il più gran filosofante che viva sa tanto poco che gli è proprio vergogna vada tronfio e pettoruto come se fosse un'arca di scienza (Giuseppe Baretti)

14

E' mia ambizione dire in dieci frasi quello che altri dicono in interi volumi (Friedrich Nietzsche)

15

E' pure un vil facchinaggio quello di dovere o volere andar d'accordo coi molti (Giosuè Carducci)

16

E' un difetto comune degli uomini di dire più facilmente quello che credono che gli altri vogliano sentire piuttosto che attenersi alla verità. Tuttavia, purchè gli uomini possano attenersi alla verità, dovranno prima conoscere gli errori e poi commetterli (José Saramago)

17

Esitare va benissimo, se poi fai quello che devi fare (Bertold Brecht)

18

Essere importuno è proprio dello stolto. L'uomo accorto avverte se è accetto o se infastidisce: sa scomparire nell'istante che precede quello in cui sarebbe di troppo.

19

Fu un giorno fatale quello nel quale il pubblico scoprì che la penna è più potente del ciottolo, e può diventare più dannosa di una sassata.

20

Gli occhi ti dicono quello che uno è: la bocca quello che è diventato. (J.Galsworthy)

21

Gli uomini non buoni temono sempre che altri non operi contro di loro quello che pare loro meritare (Niccolò Machiavelli)

22

Gli uomini sono portati a credere soprattutto quello che capiscono meno (Michel de Montaigne)

23

I delitti sono proporzionati alla purezza della coscienza, e quello che per certi cuori è soltanto un errore, per alcune anime candide assume le proporzioni di un delitto (Honoré de Balzac)

24

I giornali inventano la metà di quello che scrivono... se poi ci aggiungi che non scrivono la metà di quel che succede, ne consegue che i giornali non esistono (Quino)

25

I libri che recensiva, li leggeva soltanto in seguito. Così sapeva già quello che ne pensava (Elias Canetti)

26

Il bello della vita è saper ascoltare i consigli degli altri per poi fare quello che dice il cuore (Anonimo)

27

Il commercio più lucroso sarebbe quello di comprare le persone per quello che valgono e di rivenderle per quello che credono di valere (Vera de Talleyrand-Périgord)

28

Il coraggio perfetto consiste nel fare senza testimoni quello che si sarebbe capaci di fare davanti a tutti (François de La Rochefoucauld)

29

Il denaro quello che agli altri sembra la felicità (Henri de Régnier)

30

Il fuoco migliore non è quello che brucia più in fretta (George Eliot)

31

Il legame che unisce la tua vera famiglia non è quello del sangue, ma quello del rispetto e della gioia per le reciproche vite. Di rado gli appartenenti ad una famiglia crescono sotto lo stesso tetto (Richard Bach)

32

Il loro nome era ignorato dal grosso pubblico. E anche da quello sottile (Erik Satie)

33

Il mondo stima poco quello che paga poco. (Settembrini)

34

Il numero degli uomini che accettano la civiltà da ipocriti è infinitamente superiore a quello degli uomini veramente civili (Sigmund Freud)

35

Il più bello dei mari è quello che non navigammo. Il più bello dei nostri figli non è ancora cresciuto. I più belli dei nostri giorni non li abbiamo ancora vissuti. E quello che vorrei dirti di più bello non te l'ho ancora detto (Nazim Hikmet, "Lettere dal carcere a Munevver")

36

Il più disgraziato degli uomini è quello che non sa sopportare la disgrazia (Biante)

37

Il profumo dei fiori non va contro vento, non quello del sandalo, del tagara e del gelsomino; il profumo dei buoni va contro vento: un uomo retto pervade tutte le regioni (Dhammapada)

38

Il ricordo di un dolore è ancora doloroso; mentre quello di una gioia non è più una gioia (da "Solitudini")

39

Il rumore di un bacio non è forte come quello di un cannone, ma la sua eco dura molto più a lungo (Oliver Wendell Holmes)

40

Il sentimento più penoso che ci sia è quello di scoprire che si è sempre presi per qualcosa di superiore a quel che si è (Friedrich W. Nietzsche)

41

Il sex-appeal è per il 50 % quello che hai e per il 50 % quello che gli altri pensano che tu abbia.

42

Il vero amico è quello al quale non si ha niente da dire. Soddisfa nello stesso tempo la nostra selvatichezza e la nostra socievolezza (Tristan Bernard)

43

Interprete, s. m.: chi mette due persone di lingua diversa in grado di capirsi, ripetendo all'uno e all'altro quello che gli fa comodo abbiano detto (Ambrose Bierce)

44

Io non faccio tutto quello che è giusto. Tutto quello che faccio è giusto.

45

Io sono così perché rispecchio quello che ho dentro.

46

L'entusiasmo è per la vita quello che la fame è per il cibo (Bertrand Russell)

47

L'esperienza e la filosofia che non generano l'indulgenza e la carità sono due acquisti che non valgono quello che costano (Alexandre Dumas figlio)

48

L'istruzione ha prodotto un gran numero di persone capaci di leggere ma incapaci di distinguere quello che merita di essere letto. (G.M. Trevelyan)

49

L'unico punto vulnerabile nel corpo di Achille fu quello per cui l'aveva tenuto sua madre (Henri de Montherlant)

50

L'uomo non è la somma di quello che ha, ma la totalità di quello che non ha ancora, di quello che potrebbe avere (Jean Paul Sartre)

51

L'uomo più ricco è quello i cui piaceri sono più a buon mercato (Henry David Thoreau)

52

La conversazione è una cosa tanto superflua e tanto necessaria in cui gli uni non dicono sempre quello che sanno e gli altri non sanno sempre quello che dicono (Stanislas de Boufflers)

53

La cortesia è per la natura umana quello che è il calore per la cera (Arthur Schopenhauer)

54

La felicità dell'uomo moderno: guardare le vetrine e comprare tutto quello che può permettersi, in contanti o a rate (Erich Fromm)

55

La gelosia è il più grande di tutti i mali e quello che fa meno pietà alle persone che ne sono la causa (François de la Rochefoucauld)

56

La lontananza fa all'amore quello che il vento fa al fuoco: spegne quelli piccoli, infiamma quelli grandi.

57

La natura ha creato gli uomini in modo che possono desiderare ogni cosa e non possono conseguire ogni cosa: talchè essendo sempre maggiore il desiderio che la potenza dello acquistare, ne risulta la magra contentezza di quello che si possiede, e la poca soddisfazione d'esso (Niccolò Macchiavelli)

58

La pace è per il mondo quello che il lievito è per la pasta (Talmud)

59

La politica è l'arte di impedire alla gente di impicciarsi di quello che la riguarda (Paul Valéry)

60

La prima delle cose necessarie è di non spendere quello che non si ha. (Massimo D'Azeglio)

61

La vita non ci mai quello che vogliamo nel momento che sembra adatto. Le avventure arrivano, ma non puntuali (Edward M. Forster)

62

La vita sarebbe impossibile se ricordassimo tutto. Tutto sta a scegliere quello che si deve dimenticare (Maurice Martin du Gard)

63

La vita è quello che succede mentre stai facendo altri progetti (anonimo)

64

Le statistiche sanitarie dicono che un uomo su quattro soffre di qualche disturbo mentale. Pensa ai tuoi tre migliori amici, se loro sono a posto, quello sei tu. (Rita Mae Brown)

65

Libro originale non è quello che non imita nessuno, bensì quello che nessuno può imitare (François Chateaubriand)

66

Mente è più facile che illudersi, perché l'uomo crede vero quello che desidera (Demostene)

67

Nel migliore dei casi uno regala quello che gli piacerebbe per , ma di qualità leggermente inferiore (Theodor Adorno)

68

Non preoccuparti del risultato finale. Ricordati che la vera soddisfazione viene dal lavoro stesso, non dal risultato finale. Ricordati quello che sei, e non scendere a compromessi mai (Anonimo)

69

Non sentirti in colpa per quello che hai pensato di tua moglie; lei ha pensato molto peggio di te.

70

Non si sa di nessuno che sia riuscito a sedurre con ciò che aveva offerto da mangiare ; ma esiste un lungo elenco di coloro che hanno sedotto spiegando quello che si stava per mangiare. (M.V.Montalbán)

71

Non si scoprirebbe mai niente se ci si considerasse soddisfatti di quello che si è scoperto (Seneca)

72

Non so cosa ci sia dopo la morte, e faccio molta fatica a capire quello che c'è prima (Anonimo)

73

Non solo non è tutto oro quello che luccica ma, coi tempi che corrono, è la merda a brillare di più (Anonimo)

74

Non vi è chi non si lusinghi di avere qualche cosa più di quello che possiede. Quanto egli ha in mano di buono e di certo non lo stima punto, sempre gli par più bello e migliore quello che gli stimola e punge il cervello (Gaspare Gozzi)

75

Non volendo pensare a quello che mi porterà il domani, mi sento libero come un uccello (Mohandas Karamchand Gandhi)

76

Non è mai poco quello che è abbastanza (Seneca)

77

Ogni bambino che viene al mondo è più bello di quello che l'ha preceduto (Charles Dickens)

78

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso (Marcel Proust, "Il tempo ritrovato")

79

Ogni uomo ha un suo compito nella vita, e non è mai quello che egli avrebbe voluto scegliersi (H.Hesse)

80

Oh infami battaglie d'amore, dove il codardo è valoroso, poiché il vinto resta a guardar fuggire quello che vince (Pedro Calderón de la Barca)

81

Perdonami Padre, perché so quello che faccio.

82

Possiamo imparare da tutti: acquisendo quello che c'è di buono nell'uni per seguirlo e quello che c'è di cattivo negli altri per correggerci.

83

Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è. (J.L.Borges)

84

Quanto tempo risparmia chi non sta a guardare quello che dice o fa o pensa il suo vicino (Marco Aurelio)

85

Questa è la storia di quattro individui: Ognuno, Qualcuno, Chiunque e Nessuno. Bisognava fare un lavoro importante e si chiese a Ognuno di occuparsene. Ognuno si assicurò che Qualcuno lo facesse. Chiunque avrebbe potuto occuparsene, ma Nessuno non fece mai niente. Qualcuno s'arrabbiò perché considerava che per questo lavoro Ognuno fosse responsabile. Ognuno credeva che Chiunque potesse farlo, ma Nessuno mai si rese conto che Ognuno non avrebbe fatto niente. Alla fine Ognuno rimproverò Qualcuno per il fatto che Nessuno non fece mai quello che Chiunque avrebbe dovuto fare (Anonimo)

86

Regola di Rudnicki. Quello che non si può fare a pezzi cadrà a pezzi (Anonimo)

87

Sapere di sapere quello che si sa e sapere di non sapere quello che non si sa: ecco il vero sapere (Confucio)

88

Se dovessimo tollerare negli altri tutto quello che permettiamo a noi stessi, la vita non sarebbe più sopportabile (Georges Courteline)

89

Se esiste un amore puro ed esente dalle altre nostre passioni, è quello che sta nascosto in fondo al cuore e che noi stessi non conosciamo (François de La Rochefoacauld)

90

Se le persone che parlano male di me, sapessero quello che dico io di loro, parlerebbero peggio.

91

Se non puoi avere quello che vuoi, cerca di volere quello che puoi avere (Ibn Gabirol)

92

Solo gli idioti sono sempre sicuri di quello che dicono (anonimo)

93

Solo gli imbecilli sono sicuri di quello che dicono... e noi di questo siamo certi! (Nino Frassica)

94

Sono varie le nature degli uomini: certi sperano tanto, che mettono per certo quello che non hanno, altri temono tanto, che mai sperano se non hanno in mano (Francesco Guicciardini)

95

Sperimenta tutto quello che c'è, tutte le strade del possibile, non porti limiti, e via via mettiti in relazione con il resto del mondo: così facendo, finirai per trovare la tua vera identità.

96

Spesso sostengo lunghe conversazioni con me stesso e sono così intelligente che a volte non capisco nemmeno una parola di quello che dico. (Oscar Wilde)

97

Tre atteggiamenti fondamentali dell'uomo che corteggia una donna: il millantatore, quello che fa promesse, quello che implora la mamma (Elias Canetti)

98

Trovare non è niente. Il difficile è aggiungere a se stessi quello che si trova (Paul Valéry)

99

Tutto quello che c'è di divertente nella vita o è immorale o illegale o fa ingrassare. (P.G. Wodehouse)

100

Tutto quello che sapeva era che non desiderava che una cosa dalla vita: che ciò durasse per sempre (Jean Renoir)

101

Tutto quello che è interessante accade nell'ombra, davvero. Non si sa nulla della vera storia degli uomini (Louis-Ferdinand Céline, "Viaggio al termine della notte")

102

Un modo umanitario di usare il deserto del Sahara sarebbe quello di adoperarlo come il terreno dove soltanto si avesse a definire i duelli fra le nazioni. Rimarrebbero illese le terre innocenti, e la sabbia ingrassata dalle umane carogne diventerebbe fruttifera (Carlo Dossi)

103

Un ottimo sport mattutino, per un ricercatore, è quello di mandare al diavolo ogni mattina, prima di colazione, un'ipotesi particolarmente amata: mantiene giovani (Konrad Lorenz)

104

Un uomo che teme di soffrire soffre già quello che teme (Michel de Montaigne)

105

Uno dei lati più spiacevoli della povertà è quello di renderci simili agli altri (Marziale)

106

Voglio parlare del cervello. L'emisfero destro, quello razionale, e l'emisfero sinistro, quello della fantasia. Quello che fa credere all'automobilista costretto a fermarsi col rosso che è il semaforo ad avercela con lui (Beppe Grillo)

107

Quello che ci aspettiamo a volte accade; quello che non ci aspettiamo accade spesso. (Benjamin Denjamin)

108

Quello che ci piace negli amici è la considerazione che hanno di noi (Tristan Bernard)

109

Quello che non hai raccolto in gioventù, come potrai trovartelo nella vecchiaia? (Bibbia - Ecclesiastico)

110

Quello che non è utile allo sciame non è utile nemmeno all'ape (Marco Aurelio)

111

Quello di cui ho paura non è la morte, ma la solitudine (August Strindberg)

QUENEAU

1

L'umorismo è un modo di scrostare i grandi sentimenti della loro idiozia (Raymond Queneau)

QUEST

1

Impadronirsi dell'anima di una ragazza è un'arte, ma rendersene liberi è un capolavoro, sebbene quest'ultimo dipende essenzialmente dalla prima (Anonimo)

2

In questo mondo ci sono soltanto due tragedie: una è il non avere ciò che si desidera, l'altra è ottenerlo. Quest'ultima è la peggiore, quest'ultima è la vera tragedia.

3

La vita è come una stoffa ricamata della quale ciascuno nella propria metà dell'esistenza può osservare il diritto, nella seconda invece il rovescio: quest'ultimo non è così bello, ma più istruttivo, perché ci fa vedere l'intreccio dei fili (Arthur Schopenhauer)

4

Quest'amore tutto intero ancora così vivo tutto pieno di sole è tuo è mio (Jacques Prévert)

QUESTA

1

"Basta con questa vita, voglio farmi una famiglia". "Esagerato... fatti solo la più carina di tutta la famiglia" (Alessandro Bergonzoni)

2

C'è una sola classe della umanità che tiene al danaro molto più dei ricchi: i poveri. Il povero non può tenere ad altro. Questa è la miseria di essere povero (Oscar Wilde)

3

Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta è la tolleranza reciproca. La coscienza non è la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, I'imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un'insopportaibile interferenza nella libertà di coscienza di ognuno (Mohandas Karamchand Gandhi)

4

Di da certo segno, la ricchezza e la povertà hanno comune questa maledizione, che fanno dell'uomo uno schiavo (Arturo Graf)

5

E' una strana cosa il letto, questa imitazione di tomba, ove adagiamo le membra stanche, e sprofondiamo quietamente nel silenzio e nel riposo (Jerome K. Jerome)

6

Il più solido piacere di questa vita, è il piacere vano delle illusioni (G.Leopardi)

7

Il suicida è uno che, anziché cessar di vivere, sopprime solo la manifestazione di questa volontà: egli non ha rinunciato alla volontà di vita, ma solo alla vita (Arthur Schopenhauer)

8

L'inferno è per i puri; questa è la legge del mondo morale. Esso è infatti per i peccatori, e peccare si può soltanto contro la propria purezza. Se si è una bestia, non si può peccare e non si sente nulla di un inferno. Così è stabilito, e certamente l'inferno è tutto popolato soltanto da gente per bene, il che non è giusto; ma che cosmai la nostra giustizia! (Thomas Mann)

9

La libertà non sta nello scegliere tra bianco e nero, ma nel sottrarsi a questa scelta prescritta. (Theodor W.Adorno)

10

La propaganda non deve servire la verità, specialmente perché questa potrebbe favorire l'avversario. (Adolf Hitler)

11

Le voglie nascono l'una dall'altra, e non nascono come gli uomini, che dal grande n'esce un piccolino; anzi ne avviene il contrario, che da una vogliuzza ne sbuca una maggiore, e da questa un'altra più grande (Gasparo Gozzi)

12

Nel languore amoroso qualcosa se ne va, senza fine; è come se il desiderio non fosse nient'altro che questa emorragia. La fatica amorosa è questo: una fame amorosa che non viene saziata, un amore che rimane aperto (Roland Barthes)

13

Nell'amore la perfezione è proporzionata alla sua libertà, e questa alla sua purezza (Thomas Merton)

14

Non è vero che il contrario del vizio sia la virtù. Fumare è un vizio, e io non fumo, perché non mi piace. Può essere virtù questa? (Anonimo)

15

Quando si percorre, carponi, un cunicolo sotterraneo, si arriva ad un punto in cui, essendo andati troppo oltre, si sa che tentare di tornare indietro equivale a morte certa. Andare avanti non certezza di sopravvivenza, ma questa incertezza equivale a una speranza (Anonimo)

16

Se raccogliete un cane affamato e gli date da mangiare, potete star sicuri che non vi morderà. Questa è la principale differenza tra l'uomo e il cane (Mark Twain)

17

Se si escludono istanti prodigiosi e singoli che il destino ci può donare, l'amare il proprio lavoro (che purtroppo è privilegio di pochi) costituisce la migliore approssimazione concreta alla felicità sulla terra. Ma questa è una verità che non molti conoscono (Primo Levi)

18

Se state attraversando la strada e vi piomba addosso una macchina, non è importante stabilire se bisogna saltare avanti o indietro. E' importante scansare la macchina. Molte situazioni somigliano questa, in quanto esigono una reazione immediata (Laurence Peter)

19

Se un albero dovesse scrivere la propria autobiografia, questa non sarebbe troppo dissimile da quella di una famiglia umana (K.Gibran)

20

Si dice che la verità trionfa sempre, ma questa non è una verità (Anton Cechov)

21

Solo godere è vivere! Scordiamoci tutti gli affanni: il nostro tempo è breve. Ora a me Lieo, e la musica e corone di fiori, a me l'ebbrezza delle donne! E' questa la mia ora. Nessuno del domani ha certezza (Rufino)

22

Un uomo con un ortaggio in mano si avvicina perentorio alla cassiera di un supermercato e dice, gelido: - Questa è una rapina! (Anonimo)

23

Questa notte non può durare in eterno, perché fra poco arriverà il mattino, ammesso che ci sia un domani.

24

Questa è la storia di quattro individui: Ognuno, Qualcuno, Chiunque e Nessuno. Bisognava fare un lavoro importante e si chiese a Ognuno di occuparsene. Ognuno si assicurò che Qualcuno lo facesse. Chiunque avrebbe potuto occuparsene, ma Nessuno non fece mai niente. Qualcuno s'arrabbiò perché considerava che per questo lavoro Ognuno fosse responsabile. Ognuno credeva che Chiunque potesse farlo, ma Nessuno mai si rese conto che Ognuno non avrebbe fatto niente. Alla fine Ognuno rimproverò Qualcuno per il fatto che Nessuno non fece mai quello che Chiunque avrebbe dovuto fare (Anonimo)

QUESTE

1

Avere sempre ragione, farsi sempre strada, calpestare tutto, non avere mai dubbi: non sono forse queste le grandi qualità con le quali la stoltezza governa il mondo? (William Makepeace Thackeray)

2

Nella mia vita, io incontro migliaia di corpi; di questi io posso desiderarne delle centinaia; ma di queste centinaia, io ne amo uno solo. L'altro di cui io sono innamorato mi designa la specialità del mio desiderio (Roland Barthes)

3

Non sono le idee che mi spaventano, ma le facce che rappresentano queste idee (Leo Longanesi)

4

Se abbiamo bisogno di leggende, che queste leggende abbiano almeno l'emblema della verità! Mi piacciono le favole dei filosofi, rido di quelle dei bambini, odio quelle degli impostori (Voltaire)

5

Queste donne micidiali! Non si può vivere con loro senza di loro (Aristofane)

QUESTI

1

E Alessandro andò da Diogene. Lo trovò sdraiato al sole. Diogene, sentendo tanta gente che veniva verso di lui, si sollevò un po' e guardò Alessandro. Questi lo salutò affettuosamente e gli chiese se avesse bisogno di qualcosa che potesse fare per lui. "Scostati dal sole" rispose il filosofo (Plutarco)

2

La società ha inizio a partire da due individui, quando il rapporto tra questi individui modifica il loro comportamento.(Jean Piaget)

3

Nella mia vita, io incontro migliaia di corpi; di questi io posso desiderarne delle centinaia; ma di queste centinaia, io ne amo uno solo. L'altro di cui io sono innamorato mi designa la specialità del mio desiderio (Roland Barthes)

4

Quelli che prendono in prestito i tuoi libri - questi mutilatori di collezioni, distruttori della simmetria degli scaffali, e creatori di volumi spaiati (Charles Lamb)

5

Questi due sentimenti non possono essere oziosi: o agiscono o non esistono (Jean Labouisse-Rochefort)

QUESTIONE

1

Supponiamo che il nostro compito sia di attraversare un fiume; non lo realizzeremo senza ponti barche; fino a quando la questione del ponte o delle barche non sia risolta, a cosa serve parlare di attraversare il fiume? (Mao Tse-tung)

QUESTIONI

1

Talvolta si crede di poter risolvere, in var io modo, i i problemi e le questioni ordinarie dell'esistenza. Si fa ricorso a complicati e anche difficili mezzi, dimenticando che basta un poco di pazienza per disporre ogni cosa in ordine perfetto e ridonare calma e serenità (Giovanni XXlll)

QUESTO

1

A questo mondo bisogna essere un po' troppo buoni, per esserlo abbastanza (Pierre de Marivaux)

2

A questo mondo non si diventa ricchi per quello che si guadagna, ma per quello a cui si rinuncia (Henry Ward Beecher)

3

Amici miei, ténete a mente questo: non ci sono cattive erbe uomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori (Victor Hugo)

4

Anche questo mi ha insegnato il fiume: tutto ritorna (Anonimo)

5

Ben poche sono le donne oneste che non siano stanche di questo ruolo (Friedrich W. Nietzsche)

6

Bontà divina, che bei diamanti. La bontà divina non ha nulla a che vedere con tutto questo, carino (Mae West)

7

Chi è Dio, se non colui che ci costringe a porci questo interrogativo? (Andrè Forossard)

8

E stupisco se non è questo, quello che si chiama Amore (Ovidio)

9

E veramente, in proporzione di quello che v'è in questo mondo da sapere, il più gran filosofante che viva sa tanto poco che gli è proprio vergogna vada tronfio e pettoruto come se fosse un'arca di scienza (Giuseppe Baretti)

10

Gli amici sono come la realtà: i nemici sono come la non-realtà. Per questo in verità si combattono: finchè non sono più l'uno, l'altro, Eremita, Angelo. altro (Anonimo)

11

I bambini giocano ai soldati, e questo si capisce. Ma i soldati, perché giocano ai bambini? (Karl Kraus)

12

In questo mondo ci sono soltanto due tragedie: una è il non avere ciò che si desidera, l'altra è ottenerlo. Quest'ultima è la peggiore, quest'ultima è la vera tragedia.

13

L'ammirazione prende a volte un telescopio per guardare le cose della terra, ma non per questo le trasforma in astri (Jules Barbey D'Aurevilly)

14

L'avaro te lo potrai conquistare con poco: alle volte con un semplice biglietto di tram o con qualche sigaretta. Non però con eccessive generosità perché questo ti renderebbe, al contrario, antipatico. Ti giudicherebbe uno sconsiderato, e invece di avvicinartelo te lo saresti allontanato per sempre (Tom Antongini)

15

L'errore è umano anche in questo senso: gli animali non si sbagliano che di rado o addirittura mai, ad eccezione dei più intelligenti (George Christoph Lichtenberg)

16

L'insegnamento più importante che mi ha impartito mia madre è questo: se non agisci, non vali nulla (Ferrand)

17

L'uomo, fin che sta in questo mondo, è un infermo che si trova su un letto scomodo più o meno, e vede intorno a altri letti, ben rifatti al di fuori, piani, a livello: e si figura che ci si deve star benone. Ma se gli riesce di cambiare, appena stà accomodato nel nuovo, comincia, pigiando, a sentire, qui una lisca che lo punge, un bernoccolo che lo preme: siamo insomma, a un di presso, alla storia di prima (Alessandro Manzoni)

18

La collera aspira a punire: e, come osservò acutamente, a questo stesso proposito, un uomo d'ingegno, le piace più d'attribuire i mali a una perversità umana, contro cui possa far le sue vendette, che di riconoscerli da una causa, con la quale non ci sia altro da fare che rassegnarsi (Alessandro Manzoni)

19

La facoltà di ingannare se stesso, questo è il requisito essenziale per chi voglia guidare gli altri. (Tomasi di Lampedusa)

20

La libertà, questo bene che fa godere degli altri beni (Charles de Montesquieu)

21

La malvagità, si dice, la si sconta nell'altro mondo; ma la stupidità in questo (Arthur Schopenhauer)

22

La mente deve considerare questo, tutte le modificazioni corporee o gli aspetti esteriori delle cose devono essere riferiti all'immagine di Dio (Baruch Spinoza)

23

La pazzia del metodo: questo è genio (Anonimo)

24

La prova inconfutabile dell'intelligenza del cavallo consiste nel fatto che questo nobile animale aveva paura dell'automobile fin dal tempo in cui gli uomini non facevano che riderne. (Jean Rostand, biologo francese)

25

La ragione comanda molto più imperiosamente di un padrone, perché disubbidendo a questo si è infelici, disubbidendo a essa si è degli sciocchi.

26

La ragione non merita veramente di chiamarsi con questo nome, se non il giorno in cui comincia a dubitare di se stessa (Arturo Graf)

27

La sofferenza è l'elemento positivo di questo mondo, è anzi l'unico legame fra questo mondo e il positivo. (Kafka)

28

La tragedia consiste in questo: che l'albero non si piega ma si spezza (Ludwig Wittgenstein)

29

Mai ti si concede un desiderio senza che inoltre ti sia concesso il potere di farlo avverare. Può darsi che tu debba faticare per questo, tuttavia (Richard Bach)

30

Mi dicono che l'uomo ama se stesso. Ahimè, quanto deve essere grande questo amore, quanto disprezzo deve vincere! (Friedrich Nietzsche)

31

Mille cose avanzano, novecentonovantanove regrediscono: questo è il progresso (Henri Frederic Amiel)

32

Nel languore amoroso qualcosa se ne va, senza fine; è come se il desiderio non fosse nient'altro che questa emorragia. La fatica amorosa è questo: una fame amorosa che non viene saziata, un amore che rimane aperto (Roland Barthes)

33

Niente è più comune a questo mondo che rendersi insopportabile per le proprie buone qualità (Antoine François Rondelet)

34

Non rivolgerti con tono sferzante ad alcuno coloro ai quali ti rivolgerai in questo modo ti potrebbero rispondere nello stesso modo: le ingiurie sono dolorose; colpo su colpo, esse ricadranno sopra di te (Buddha)

35

Non vorrei, con questo mio scritto, risparmiare ad altri la fatica di pensare. Ma, se fosse possibile, stimolare qualcuno a pensare da . (L. Wittgenstein)

36

Non è difficile diventare padre. Essere padre: questo è difficile (Wilhelm Busch)

37

Per quanto ci si sforzi di amare la Germania, la si lascia con la convinzione che questo paese è malsano ed i suoi abitanti soffrono tuttora di un male oscuro (John McCormick)

38

Quando non si è sinceri bisogna fingere, a forza di fingere si finisce per credere; questo è il principio di ogni fede. (Moravia)

39

Quando uno ha trovato un'espressione per uno stato d'animo, questo è finito per lui (Oscar Wilde, "Intenzioni")

40

Questa è la storia di quattro individui: Ognuno, Qualcuno, Chiunque e Nessuno. Bisognava fare un lavoro importante e si chiese a Ognuno di occuparsene. Ognuno si assicurò che Qualcuno lo facesse. Chiunque avrebbe potuto occuparsene, ma Nessuno non fece mai niente. Qualcuno s'arrabbiò perché considerava che per questo lavoro Ognuno fosse responsabile. Ognuno credeva che Chiunque potesse farlo, ma Nessuno mai si rese conto che Ognuno non avrebbe fatto niente. Alla fine Ognuno rimproverò Qualcuno per il fatto che Nessuno non fece mai quello che Chiunque avrebbe dovuto fare (Anonimo)

41

Ritengo gli uomini capaci di tutto; per questo non mi sono sposata. (Jutta Heine)

42

Se amor è figlio d'affanno, come diceva il poeta, è altrettanto vero che affanno è figlio d'amor; tanto affanno c'è e tanto amore c'è a questo mondo (Anonimo)

43

Se si vuole riuscire in questo mondo non bisogna essere molto più intelligenti degli altri; bisogna solo essere in anticipo di un giorno. (Leo Szilard)

44

Seguire ogni battito del mio cuore per capire cosa succede dentro cosche lo muove da dove viene ogni tanto questo strano dolore. Vorrei capire insomma cos'è l'amore.

45

Solo gli imbecilli sono sicuri di quello che dicono... e noi di questo siamo certi! (Nino Frassica)

46

Su un documento spedito ad un fisico suo collega: "Questo non è giusto. Questo non è neppure sbagliato." (Wolfgang Pauli)

47

Tu dici che ami la pioggia, ma quando piove apri l'ombrello. Tu dici che ami il sole, ma quando splende cerchi l'ombra. Tu dici che ami il vento, ma quando tira chiudi la porta. Per questo ho paura quando dici che mi ami! (Anonimo)

48

Tutti parlano di come vorrebbero cambiare le cose, aiutando a mettere tutto a posto: ma alla fine, se tutto va bene, si riesce solo a sistemare se stessi. Ed è già un gran bel risultato, perché in questo modo si innesta un effetto a catena (Rob Reiner)

49

Una cosa sola è necessaria: la solitudine. La grande solitudine interiore. Andare in se stessi e non incontrarvi nessuno per ore. A questo bisogna arrivare. Essere soli come e solo il bambino (Anonimo)

50

Uomini e meloni hanno questo in comune, che dal di fuori non si capisce se sono buoni.

51

Questo mondo è come la coda arricciolata del cane. Da centinaia d'anni la gente cerca di raddrizzarla, ma, appena la lascia andare, essa si riattorciglia. Come potrebbe essere diversamente? (Swami Vivelananda)

52

Questo mondo, dove c'è tanto da fare e poco da sapere. (Samuel Johnson)

53

Questo è il primo dei castighi: nessun uomo colpevole viene assolto quando giudicato da stesso (Giovenale)

QUI

1

Epigrafe. "Qui giace mia moglie, come sempre fredda". Epigrafe accanto: "Qui giace mio marito, finalmente rigido!" (Anonimo)

2

L'uomo, fin che sta in questo mondo, è un infermo che si trova su un letto scomodo più o meno, e vede intorno a altri letti, ben rifatti al di fuori, piani, a livello: e si figura che ci si deve star benone. Ma se gli riesce di cambiare, appena stà accomodato nel nuovo, comincia, pigiando, a sentire, qui una lisca che lo punge, un bernoccolo che lo preme: siamo insomma, a un di presso, alla storia di prima (Alessandro Manzoni)

3

La più bella e profonda emozione che possiamo provare è il senso del mistero; sta qui il seme di ogni arte, di ogni vera scienza (Albert Einstein)

4

Sovvengati che tu non sei qui altro che attore di un dramma, il quale sarà o breve o lungo, secondo la volontà del poeta (Epitteto)

QUIETAMENTE

1

E' una strana cosa il letto, questa imitazione di tomba, ove adagiamo le membra stanche, e sprofondiamo quietamente nel silenzio e nel riposo (Jerome K. Jerome)

QUIETE

1

Il vero amore è come una finestra illuminata in una notte buia. Il vero amore è una quiete accesa (Giuseppe Ungaretti)

2

La morte è la prima notte di quiete perchési sogna senza sogni.

QUIETO

1

La felicità è un gioire quieto duraturo per piccoli eventi (Pam Brown)

QUINDI

1

Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta è la tolleranza reciproca. La coscienza non è la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, I'imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un'insopportaibile interferenza nella libertà di coscienza di ognuno (Mohandas Karamchand Gandhi)

2

L'amore per dovere non esiste, quindi non cercare di contraccambiarlo sarebbe falso.

3

Nessuna opinione, vera o falsa, ma contraria all'opinione dominante e generale, si è mai stabilita nel mondo istantaneamente e in forza d'una dimostrazione lucida e palpabile, ma a forza di ripetizioni e quindi di assuefazione (Giacomo Leopardi)

4

Non c'è belva tanto feroce che non abbia un briciolo di pietà. Ma io non ne ho alcuno, quindi non sono una belva. (Shakespeare)

5

Seguendo la legge della prova e dell'errore, possiamo facilmente dedurre che il nostro "sviluppo" è una storia di errori consecutivi. Quindi, per il futuro, faremo meglio a rassegnarci (Anonimo)

6

Sono della bilancia, quindi troppo razionale per credere nell'astrologia Non sono superstizioso, porta male (Anonimo)

QUINDICI

1

A un uomo, la bellezza può far guadagnare quindici giorni (Françoise Sagan)

QUINO

1

I giornali inventano la metà di quello che scrivono... se poi ci aggiungi che non scrivono la metà di quel che succede, ne consegue che i giornali non esistono (Quino)

QUOTIDIANE

1

Chi nella vita vuole raccogliere felicità e diletto, si accontenti delle piccole gioie quotidiane e non ricerchi spasmodicamente la grande occasione che potrebbe anche non capitare mai.

QUOTIDIANO

1

Abbiamo tutti due vite, la prima, dell'anime, ci porta a sognare, fantasticare, guardare all'infinito, la seconda, del corpo e del quotidiano, ci porta alla morte (dal film "Notturno indiano")

2

Criterio quotidiano. Ci si sbaglierà raramente, attribuendo le azioni estreme alla vanità, quelle mediocri all'abitudine e quelle meschine alla paura. (Nietzsche)

3

E' incredibile come, ogni giorno, le notizie accadano sempre esattamente per quanto basta a riempire un quotidiano (Panfilo Maria Lippi)
 

I + DIVERTENTI

VIDEO RIVELAZIONI
Selezione accuratissima dei migliori video che divertono e stupiscono in tutto il mondo

CARTOLINE ANIMATE
Manda una divertente cartolina animata e musicale per ogni occasione!

IMMAGINI CURIOSE
La più grande raccolta delle foto più spettacolari e incredibili.

IMMAGINI ANIMATE
Più di 10.000 immagini tra le più belle e divertenti di tutto il web!

GIOCHI
Selezione dei migliori giochi da giocare online.

TROPPO FORTE BELLA QUESTA
Uno spazio esilarante pieno di storielle divertenti!!

I + INTERESSANTI

VIAGGI E DESTINAZIONI
Selezione dei luoghi più unici, inusuali, spettacolari, magici e misteriosi, in tutto il mondo

RIFLESSIONI
Una rubrica che fa riflettere, caldamente consigliata.

AFORISMI E CITAZIONI
Un archivio immenso di parole e frasi utili per ogni occasione

PERSONAGGI
I personaggi Rivelazioni nostri amici

LUNGOMETRAGGI
Animazioni spettacolari, tutte da vedere rigorosamente online.

TEST RIVELAZIONI
I test più divertenti, seri e semiseri, da fare da soli o in compagnia

I + UTILI

OROSCOPO
Oroscopo aggiornato ogni giorno

WEBCAM
Osserva in tempo reale i luoghi più interessanti di Italia e del mondo.

RIMANERE GIOVANI
Consigli pratici su come rimanere in forma e sempre giovani, Virtual Trainer e tanto altro

I QUOTIDIANI DI OGGI
Tutti i link ai principali quotidiani nazionali e locali

CORSI ONLINE GRATIS
Raccolta dei migliori video-corsi gratis presenti su Internet

I + DELIRANTI

DELIRI SPAVENTOSI
Manda uno scherzo ai tuoi amici, si divertiranno un sacco!

DELIRI UTILI
Raccolta di animazioni, giochi e programmi utili e divertenti

DELIRI INUTILI
L'apoteosi dell'inutilità la trovi solo su Rivelazioni.com

DELIRI MAGICI
Divertenti illusioni e magie per stupirti e stupire i tuoi amici.

DELIRI MISTERIOSI
Cose strane dal mondo...

NON CI POSSO CREDERE
Le stranezze più incredibili del mondo

Iscriviti alla Newsletter   Contatto